Home Clima La provocazione di Salla, la città più fredda del mondo: “Ci candidiamo...

La provocazione di Salla, la città più fredda del mondo: “Ci candidiamo per le Olimpiadi estive del 2032”

La città lappone nota per essere tra le più fredde del mondo, Salla, in Finlandia, si è proposta per ospitare le Olimpiadi estive del 2032. Uno scherzo? No, solo un messaggio al mondo contro i cambiamenti climatici. 

La candidatura provocatoria della città di Salla, in Finlandia, alle Olimpiadi estive del 2032, fa parte della campagna internazionale “Salla 2032 Summer Games Candidate City” con un video promozionale diventato subito virale sui social.  Una località della Lapponia che sta a 900 chilometri a nord di Helsinki si candida per ospitare le Olimpiadi estive e nel video si vedono gli abitanti della cittadina mentre praticano sport estivi sotto la neve chiedendosi: entro il 2032 rimarrà ancora la neve a causa del riscaldamento globale?

Così uno dopo l’altro nel video sfilano il sindaco, improbabili atleti in un bosco completamente innevato. Alla fine il logo ufficiale Salla 2032 raffigura un paesaggio montano che si scioglie sotto i cerchi olimpici. 

Cambiamento climatico, un’emergenza globale: i risultati del più grande sondaggio al mondo sul clima

Nessuna candidatura ufficiale ma solo un messaggio per lanciare un allarme sulla crisi climatica che stiamo vivendo. Salla ha visto temperature fino a -58 gradi Fahrenheit. Il sindaco di Salla, Erkki Parkkinen, ha dichiarato in un comunicato stampa : “Se non siamo riusciti a fermare il cambiamento climatico per allora, vuol dire che sarà troppo tardi. Vogliamo mantenere Salla così com’è, e i nostri inverni freddi e pieni di neve. Viviamo qui nel circolo polare artico e vediamo ciò che sta avvenendo”. Se non si interviene ora contro i cambiamenti climatici, forse l’idea di ospitare i Giochi estivi in ​​una delle città più fredde del pianeta, purtroppo, non sarebbe così folle.

Cambiamento climatico, arriva il film Disney sulle Isole Svalbard

Salla 2032 ha una pagina Facebook dove la mascotte dedicata ai Giochi, una renna di nome Kesa, che significa “estate” in finlandese,  lanciare una richiesta di aiuto.

Cambiamento climatico, il 2020 l’anno più caldo mai registrato al mondo

L’area di Salla è nota per la sua natura incontaminata, costituita da una delle più grandi aree selvagge d’Europa, con parchi nazionali ideali per l’escursionismo, lo sci di fondo e altri sport e attività all’aperto. La Finlandia ha ospitato l’ultima volta le Olimpiadi nel 1952 a Helsinki.

La città si fa portatrice di un messaggio globale: “Le Olimpiadi storicamente nascono per unificare le persone e le nazioni – ha detto Parkkinen – Il cambiamento climatico è adesso un problema per tutto il mondo“.

 

Articolo precedenteYouth4Climate: Driving Ambition, al via le candidature per i leader della ‘generazione verde’
Articolo successivoRecovery Plan, Legambiente presenta il suo PNRR: 63 progetti territoriali e 23 priorità