Attualità

Salerno, incendio in un bosco: denunciato un 60enne, è un volontario ambientale

Condividi

Incendio in un bosco in provincia di Salerno, le indagini dei carabinieri forestali hanno portato alla denuncia per un uomo. Si tratta, clamorosamente, di un volontario ambientale.

Sarebbe stato un volontario ambientale 60enne ad appiccare l’incendio che nei giorni scorsi ha bruciato circa 50 ettari di bosco a Caggiano, in provincia di Salerno. Le indagini dei carabinieri forestali di Polla hanno permesso di risalire al presunto piromane: i militari, durante una perquisizione dell’auto dell’uomo, hanno rinvenuto diverse taniche quasi del tutto vuote, contenenti pochi residui di olii e carburanti, oltre ad altri strumenti per accendere il fuoco.

Incendi nel Lazio, avviata un’inchiesta sui roghi a Tivoli. Il Wwf: “Bloccare la stagione della caccia”

L’uomo denunciato abita a Salvitelle ed appartiene ad una nota associazione di volontariato, impegnata, tra l’altro, in servizi antincendio della provincia di Salerno. I sospetti si erano concentrati su di lui dopo che alcuni cittadini lo avevano visto aggirarsi tra i boschi poco prima dell’inizio dei roghi: il 60enne non era stato in grado di dare una motivazione valida alla sua presenza in quei minuti. Modesto Lamattina, sindaco di Caggiano, ha dichiarato: “Ringrazio i cittadini per il fondamentale contributo di indizi fornito ai carabinieri per individuare il presunto piromane“. L’incendio ha colpito, oltre al territorio del Comune di Caggiano, anche quelli di Auletta e Salvitelle.

(Visited 88 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago