AttualitàRifiutiRoma

Roma, turisti in fuga per l’invasione dei rifiuti: “Uno su cinque rinuncia a visitare la Capitale”

Condividi

Roma, il problema dei rifiuti diventa un inferno non solo per i residenti. La Fiavet Lazio denuncia infatti un calo delle visite dei turisti, proprio quando il peggio dell’emergenza Covid sembrava passato.

Neanche il tempo di superare la fase più critica dell’emergenza Covid e il turismo a Roma rischia di subire una nuova battuta d’arresto. A pesare, in questo periodo, la situazione drammatica dell’emergenza rifiuti nella Capitale. Stefano Corbari, presidente della Fiavet Lazio (la federazione che riunisce le agenzie di viaggio), denuncia infatti un calo delle visite a causa dei rifiuti che invadono sempre di più strade e marciapiedi.

Rifiuti Roma, il Tar annulla l’ordinanza di Zingaretti: nessun obbligo di scegliere un luogo per una nuova discarica

“Ci chiamano soprattutto da Francia e Spagna, chiedendoci dei rifiuti” – spiega Corbari a Il Messaggero – “Rispetto all’era pre-Covid, l’80% dei turisti arrivano a Roma dal resto d’Italia e solo il 20% dall’estero, principalmente da altri paesi europei. In molti, però, sono preoccupati dall’invasione dei rifiuti e dallo stato di strade e marciapiedi”. Federalberghi, invece, sostiene che l’emergenza rifiuti a Roma potrebbe far perdere un 20% di potenziali clienti.

Clima, cosa ci fa una DeLorean a Piazza Montecitorio? La campagna “Giudizio Universale”

Se Roma è, per sua stessa natura, una delle città più turistiche al mondo, le condizioni attuali non aiutano. Per il settore turistico si preannuncia un periodo molto difficile. In primis va considerato che, in estate, il turismo verso le città d’arte viene penalizzato per motivi ‘fisiologici’. In secondo luogo, gli arrivi dagli Stati Uniti si sono ridotti per via della trafila dei voli Covid-free. C’è poi, soprattutto, l’aspetto della pessima pubblicità all’estero. Le notizie delle ‘invasioni’ di cinghiali e le foto dei rifiuti che invadono strade e marciapiedi hanno fatto il giro del mondo.

Una situazione, quella di Roma, che qualche giorno fa è stata analizzata magistralmente in pochi caratteri da Crispian Balmer. L’inviato della Reuters nella Capitale, infatti, ha pubblicato su Twitter uno scatto che ormai è tristemente familiare per tutti i romani. “Roma si prepara a riaccogliere i turisti con cumuli di immondizia. Le tasse sui rifiuti qui sono più alte rispetto alle altre città italiane, ma non lo diresti guardando le condizioni delle strade”, si legge nel tweet.

(Visited 87 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago