Passo Civico a Roma ripulisce il Tevere dai rifiuti FOTO

Roma Rifiuti. Centinaia di cittadini, riuniti dall’appena nato “Passo Civico – Comitato per Roma”, progetto di cittadinanza attiva, hanno ripulito dai rifiuti un tratto della riva destra del Tevere, tra Ponte Risorgimento e Piazza Teverei. Una “passeggiata civica”, prima uscita pubblica del Comitato, per farsi conoscere ai cittadini, riappropriandosi degli spazi della città, e rispondere al degrado con “l’impegno in prima persona”.

Una passeggiata civica sul Tevere. E’ stata la prima iniziativa pubblica di “Passo civico” – Comitato per Roma, nato il 2 marzo scorso con l’obiettivo di dare una risposta al “degrado culturale, economico e ambientale della capitale d’Italia” attraverso l’ “impegno in prima persona”.

La passeggiata di Passo Civico  si è svolta la scorsa domenica, 12 maggio, su un percorso di 4 chilometri, lungo la riva destra del fiume Tevere, con partenza da Ponte Risorgimento e arrivo a Piazza Tevere.  Centinaia di cittadini hanno risposto all’appello del Comitato, lanciato su Facebook.

Rifiuti, assemblea cittadina Delberiamo Roma #Mirifiuto

  • PERCHE’ LA PASSEGGIATA
    “Per una città vivibile”. Si è trattato della prima uscita pubblica del Comitato: un modo per farsi conoscere dalla cittadinanza, quale comitato “seriamente apartitico, completamente autofinanziato, realtà libera e indipendente”.
    Per raccontare l’ “Appello per Roma”, il manifesto di Passo Civico.
    Per vivere un momento conviviale, anche in occasione della festa della mamma, come ha spiegato il presidente del Comitato, Antonio De Napoli. Ma soprattutto “per riappropriarsi degli spazi della città, patrimonio comune per i cittadini”, impegnandosi “in prima persona”.
    E uno dei gesti simbolici ma anche concreti per affermare tutto ciò è stato quello di ripulire dalla sporcizia i quattro chilometri del percorso.

 

  • RIFIUTI
    Da Ponte Risorgimento  a piazza Tevere davanti ai murales di Kentridge, passando al di sotto dei principali ponti del centro (Ponte Matteotti, Ponte Pietro Nenni, Ponte Regina Margherita, Ponte Cavour, Ponte Umberto, Ponte S. Angelo, Ponte Vittorio Emanuele II, Ponte Principe Amedeo, Ponte Mazzini) i partecipanti hanno raccolto e differenziato i vari rifiuti incontrati lungo il percorso. Muniti di guanti, sacchi e occorrenti vari hanno riempito diversi sacchi e recuperato anche una bicicletta del servizio di bike sharing. Una delle tante ancora abbandonate in qualche angolo della città.

Obike, un nuovo cimitero di bici abbandonate

Anzio, Le “OndeVagabonde” ripuliscono la spiaggia dai rifiuti

Castel Gandolfo, il lago ripulito dai volontari di Amma Italia

  • PERCHE’ IL TEVERE
    Il tratto centrale del fiume Tevere è stato scelto “non solo perché il Tevere ha visto nascere Roma, – ha spiegato il presidente del Comitato, in un’intervista a Radio Radicale –  ma soprattutto perché pensiamo che il fiume sia una metafora di Roma nel bene e nel male, nelle sue ricchezze, nella sua storia, nell’architettura dei suoi ponti, ma  anche nella mancanza di una visione, di una strategia, nel degrado” .

Oltraggio alla Fontana dei Fiumi, rifiuti e degrado a Piazza Navona VIDEO

Rifiuti Roma, Raggi accelera sul divieto delle plastiche monouso

  • APPELLO e PROPOSTE
    Le propose sono quelle che il Comitato per Roma vuole elaborare, come risposta alla mancanza di visone e strategia delle amministrazioni comunali che si sono susseguite nel tempo.  Come ha spiegato il presidente, Passo Civico intende porsi in una “logica propositiva e di dialogo“, attraverso “la presentazione, a novembre, di 3 proposte alla cittadinanza e all’amministrazione”.


L’appello per l’elaborazione di tali proposte è rivolto “alle donne e agli uomini di buona volontà, per scrivere insieme un patto di corresponsabilità”, comi si legge nel manifesto del Comitato. “Ci rivolgiamo a tutti quelli che Roma la hanno scelta e vogliono continuare a sceglierla ogni giorno, cambiandola”, “ai cittadini che non si sentono rappresentati oggi per poter avere fiducia domani, insieme”. Il nostro è un appello libero, serio, aperto, coerente. Intendiamo “.


L’obiettivo: “mobilitare le laboriose intelligenze collettive” della città per “la costruzione di una Roma diversa, migliore, con più opportunità”.
Gli hashtag: #PrendiamociCuraDiRoma, #PensiamoAMisuraDiBambino, #ProgettiamoOpportunità.

Roma, al Campidoglio il primo ‘Villaggio per l’educazione ambientale’

Roma, alberi asfissiati dal bitume.  Gassmann: “Chi ha fatto questo orrore?”

Alla passeggiata, erano presenti anche volontari del Comitato della Croce Rossa Italiana dei Municipi II e III di Roma, inoltre i presidenti delle associazioni Cuore DigitaleTevereterno Onlus.

(Visited 66 times, 1 visits today)

Leggi anche

Diretta Live
Diventa Green!