A Roma saranno create otto nuove isole ecologiche e centri di raccolta finanziati con i fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Gualtieri: “Proseguiamo speditamente nel programma di potenziamento del nostro sistema di raccolta e smaltimento dei rifiuti”

Per combattere l’emergenza rifiuti a Roma bisogna puntare sul potenziamento tanto dello smaltimento quanto della raccolta. Per questo motivo il comune di Roma ha deciso la creazione di otto nuovi centri di raccolta e isole ecologiche da realizzare nei prossimi mesi. 

I fondi per la costituzione dei nuovi centri sono quelli del Pnrr, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Lo strumento del Pnrr prevede, infatti, investimenti che mirano ad ottimizzare la gestione dei rifiuti attraverso interventi sulla rete della raccolta differenziata dei rifiuti urbani, secondo una strategia di miglioramento alla fonte della qualità dei materiali riutilizzabili e la riduzione della quantità della spazzatura prodotta.

Inquinamento, 2 milioni di bambini nel mondo soffrono d’asma a causa dello smog

Per questo motivo è stata approvata la delega ad AMA per la presentazione di proposte finalizzate al miglioramento della rete di raccolta differenziata dei rifiuti urbani.

“Proseguiamo speditamente nel programma di potenziamento del nostro sistema di raccolta e smaltimento dei rifiuti – ha commentato il Sindaco Roberto Gualtieriaffidando ad Ama progetti per isole ecologiche e centri di raccolta nel quadro dei bandi previsti del PNRR. Interveniamo così su una rete di servizi per la quale abbiamo già lavorato molto nelle ultime settimane, proprio per consentire a migliaia di cittadini di poter responsabilmente conferire rifiuti ingombranti nel modo più corretto e rispettoso dell’ambiente”.

“Con questo intervento realizzeremo sul territorio cittadino nuovi impianti per la raccolta di tutte quelle tipologie di rifiuto che normalmente non possono essere conferite nei cassonetti stradali, e che spesso invece ritroviamo abbandonati sui marciapiedi, lungo le strade e le aree verdi della città”, ha commentato l’assessora all’agricoltura, ambiente e ciclo dei rifiuti, Sabrina Alfonsi. “Saranno otto progetti, che andranno a potenziare un servizio di fondamentale importanza per i cittadini. Insieme alla prevista reingegnerizzazione dei sistemi di raccolta, questi impianti potranno contribuire ad incrementare la percentuale di raccolta differenziata”. 

Israele, il virus dell’aviaria uccide oltre 5mila gru. Nel Paese è emergenza

Articolo precedenteInquinamento, 2 milioni di bambini nel mondo soffrono d’asma a causa dello smog
Articolo successivoLeonardo DiCaprio, gli scienziati gli dedicano un nuovo albero: ecco perché