Roma, fuochi d’artificio vietati a Capodanno e fino al 6 gennaio

La decisione presa dal consiglio di Roma Capitale su mozione di Europa Verde

Capodanno a Roma senza botti. Dopo l’annullamento del concertone di San Silvestro a causa dell’aumento dei contagi da Covid-19, oggi il consiglio di Roma Capitale ha deciso di vietare i fuochi d’artificio dal 31 dicembre 2021 fino al 6 gennaio 2022.

La decisione, che renderà il Capodanno romano un po’ più ecosostenibile e amico degli animali, è arrivata con l’approvazione della mozione presentata in Aula da Europa Verde. Ora il sindaco Gualtieri sarà obbligato ad emanare un’ordinanza per il divieto all’uso dei botti.

Un divieto che la Lipu, Lega Italiana Protezione Uccelli, aveva chiesto a tutti i sindaci per proteggere gli uccelli selvatici che vivono nelle nostre città e che ogni anno, il 31 dicembre, vengono sorpresi da un evento che non possono capire e che li terrorizza al punta da schiantarsi al suolo o sui muri dei palazzi trovando la morte.

L’approvazione della mozione di Europa Verde “ha visto il consenso totale dell’aula e che non sarebbe stato adottato senza il nostro intervento”, si legge in una nota a di Nando Bonessio, consigliere capitolino, e Guglielmo Calcerano, portavoce provinciale di Europa Verde.

“Abbiamo in questo modo evitato inutili e dannosi stress fisici agli animali domestici e risposto alle indicazioni della LIPU per sventare un’altra strage di storni in città – prosegue la nota -. Una misura per la sicurezza della città e per cercare di diminuire il numero di incidenti. Ma il nostro impegno va oltre. Ci batteremo affinché il divieto venga inserito nel regolamento di polizia urbana della Capitale, così da non dover reiterare ogni anno l’ordinanza”.

La stessa decisione era stata presa ieri dal Comune di Milano. La misura varata ieri nell’ambito del Regolamento per la qualità dell’aria ha l’obiettivo, come spiegato dall’amministrazione, di tutelare ambiente, animali e cittadini.

Altri comuni italiani, piccoli e grandi, stanno varando in queste ore decisioni dello stesso tipo.