AttualitàRomaVideo

Scontri a Roma, denunciato il poliziotto in borghese che aveva preso a calci e pugni un manifestante

Condividi

Si è presentato spontaneamente in questura il poliziotto che negli scontri di sabato scorso si era intrufolato in borgese tra i manifestanti No Green Pass per poi prendere a calci e pugni uno di loro durante un fermo. Il tutto era stato immortalato in un video girato durante le manifestazioni e che in poche ore aveva fatto il giro dei social.

È stato denunciato il poliziotto che durante le manifestazioni No Green Pass dello scorso sabato a Roma si era prima intrufolato tra i manifestanti e poi si era reso protagonista, durante un fermo di polizia, di un pestaggio ai danni di uno di loro. L’uomo, dopo che le immagini video dell’aggressione avevano fatto velocemente il giro dei social, nel pomeriggio di ieri si è presentato spontaneamente dai colleghi in questura che lo hanno denunciato all’autorità giudiziaria per percosse.

I fatti risalgono a sabato scorso durante la manifestazione No Green Pass che ha visto la presenza di decina di migliaia di persona nella Capitale e durante la quale un gruppo di manifestanti vicini al partito di estrema destra Forza Nuova ha assaltato gli uffici romani della Cgil. A spingere il poliziotto a presentarsi in questura sono state probabilmente le immagini che lo immortalano in due diverse fasi della manifestazione.

Elezioni Roma, TeleAmbiente insiste su Ecogital: il 12 ottobre incontro con Gualtieri al Brancaccio

La prima, in cui si vede chiaramente il poliziotto in borghese nella mischia dei contestatori. Maglietta grigia a maniche corte e testa rasata, sembra uno dei tanti contestatori No Green Pass. Come loro, assalta un blindato della Polizia al suo passaggio in Piazzale Flaminio. Nella seconda fase del filmato si vede lo stesso uomo, questa volta circondato dai colleghi in assetto antisommossa, che prende a calci e pugni un manifestante durante un fermo in Via del Corso.

Il video, postato sui social network, aveva fatto presto il giro delle chat dei contestatori e degli attivisti No Green Pass che si erano subito messi alla ricerca dell’identità del poliziotto in borgese.

Uno degli attivisti aveva indicato Filiberto Mastrapasqua, un dirigente della Polizia di stato, come autore dell’aggressione. La Questura di Roma fa sapere che Mastrapasqua “è invece risultato del tutto estraneo ai fatti” e che l’autore del post “è stato denunciato per il reato di diffamazione e calunnia”.

Forum Compraverde Buygreen, si chiude la XV edizione degli Stati Generali degli acquisti verdi

Intanto la Procura di Roma ha aperto due fascicoli sui disordini di sabato scorso: uno per le devastazioni che si sono verificate durante il corteo in Via del Corso e nel resto del Centro Storico di Roma e l’altro per l’assalto agli uffici del sindacato Cgil da parte di manifestanti vicini all’estrema destra per il quale i magistrati ipotizzano i reati di devastazione, resistenza e istigazione a delinquere.

(Visited 14 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago