Spin Time: “Bene il Campidoglio, ma serve più coraggio”

Il commento di Paolo Perrini, attivista di Spin Time Labs, sulle mosse della Giunta capitolina.

A Roma, Spin Time accoglie con favore l’intenzione del Campidoglio di acquistare gli immobili occupati dal 2013, dove decine e decine di nuclei familiari hanno trovato una casa. Ora, però, dagli attivisti arriva la richiesta di azioni concrete, a cominciare dall’approvazione del Piano Casa che la Giunta Gualtieri sta studiando.

Sicuramente una delle prime mosse positive di questa Giunta, che si sommano alla deroga dell’articolo 5 (che impediva la richiesta di residenza da parte degli occupanti) e il discorso del Piano Casa, che va però approvato prima in Giunta e poi in Consiglio. Speriamo ci si riesca in pochi mesi, ci sono tanti posti a Roma abbandonati che spesso diventano ricettacoli di degrado ma possono essere destinati al bene comune, come abbiamo fatto noi” – spiega Paolo Perrini di Spin Time Labs a TeleAmbiente – “Per noi è un atto di coraggio che dà speranza a poveri, giovani e migranti, che sono parte integrante di quella stragrande maggioranza che neanche si reca più al voto, come hanno dimostrato anche le ultime elezioni regionali“.

Cercheremo di stringere i tempi, faremo un’assemblea sul Piano Casa con l’assessore Tobia Zevi e con tutte le realtà interessate. Ciò che ci interessa è soprattutto il principio di utilizzare finalmente il patrimonio abbandonato a fini comuni per risolvere i problemi di questa città” – conclude Paolo Perrini di Spin Time Labs – “Sicuramente è meglio che aumentare la cementificazione o far rimanere 100mila appartamenti sfitti a fronte di 20mila persone che hanno fatto richiesta di una casa popolare e sono in attesa di casa, che è una contraddizione in termini“.