Roma, a piazza San Pietro il presepe della sostenibilità e della solidarietà

Arriva a piazza San Pietro il presepe sostenibile di Sutrio. Fino all’8 gennaio sarà possibile ammirare l’opera con la culla scolpita dalla radice di un albero sradicato durante la tempesta Vaia del 2018.

Scolpito a mano da 11 artisti del legno, il presepe di Sutrio resterà visitabile in piazza San Pietro fino all’8 gennaio.

Il presepe è stato concepito con grande attenzione ai valori della sostenibilità. Infatti, nessun albero è stato abbattuto per fornire la materia prima e la struttura complessiva è stata realizzata con 24 metri cubi di legno di larice, proveniente dalle risorse dei giardini pubblici o privati del comprensorio.  A realizzarlo è stato  un team di artisti ed artigiani del legno da decenni attivi a Sutrio, borgo di poco più di 1200 abitanti, sulle pendici del Monte Zoncolan, e in tutto il Friuli Venezia Giulia. ­Sono gli scultori Stefano Comelli, direttore artistico del progetto, Padre Gianni Bordin, Andrea Caisutti, Corrado Clerici, Paolo Figar, Arianna Gasperina, Isaia Moro, Martha Muser, Hermann Plozzer, Renato Puntel e l’artista ucraino Oleksander Shteyninher.

Composto da 18 statue a grandezza naturale disposte su una superficie di 116 metri quadrati, illuminate da 50 punti luce, nel presepe la culla del bambino è stata interamente prodotta con materiale di recupero, oltre ad essere stata scolpita dalla radice di un albero sradicato durante la tempesta Vaia del 2018.

“Se vogliamo, festeggiare davvero il Natale riscopriamo attraverso il presepe la sorpresa e lo stupore della piccolezza di Dio, che nasce nella povertà di una stalla. Per incontrarlo bisogna raggiungerlo lì, dove Egli sta; occorre abbassarsi, farsi piccoli, lasciare ogni vanità per arrivare dove Lui è. Il presepe ci parla della nascita del Figlio di Dio fattosi uomo per essere vicino a ciascuno di noi”, ha affermato Papa Francesco, durante l’incontro con le comunità di Sutrio, in Carnia – Friuli Venezia Giulia, e di Rosello, in Abruzzo, che hanno donato quest’anno il presepe e l’Albero per il Natale 2022 in Piazza San Pietro a Roma.

Per tutto il periodo di esposizione del Presepe sarà diffusa una colonna sonora con brani natalizi e tradizionali, alcuni dei quali realizzati dal Coro Polifonico di Ruda e da altri artisti.

Complessivamente, il Presepe pesa 16,8 tonnellate. L’estensione della superficie della Grotta, sotto la cupola alta 5,65 metri, sarà di 41 metri quadrati. La superficie del palco sottostante sarà di ulteriori 75 metri quadrati. Hanno sostenuto il progetto del Presepe di Sutrio la Regione autonoma Friuli Venezia Giulia e PromoTurismoFVG, d’intesa con l’Arcidiocesi di Udine.

 

Articolo precedenteCentro Cani Guida dei Lions: “Ecco perché questi cuccioli sono speciali”
Articolo successivoAnimali, scoperto un cane nascosto in valigia durante i controlli in aeroporto