Home Roma Roma, ok dal Campidoglio per nuove misure fascia verde. Ecco cosa cambia

Roma, ok dal Campidoglio per nuove misure fascia verde. Ecco cosa cambia

Roma, ok dal Campidoglio per la nuova fascia verde. Ecco cosa cambia

Ok dal Campidoglio al nuovo pacchetto di misure legate alla Fascia Verde di Roma. I veicoli euro 3 ed euro 4 potranno circolare liberamente. Ecco le nuove misure.

Come già anticipato dal sindaco di Roma Gualtieri qualche giorno fa, le modifiche alla fascia verde per la circolazione nella Capitale sono arrivate.

Questa mattina infatti, il nuovo pacchetto di misure è stato approvato nel corso della riunione di maggioranza durante la quale l’assessore alla Mobilità, Eugenio Patanè, ha illustrato ai consiglieri della maggiornaza gli ultimi dettagli. Presente anche l’assessora all’Ambiente Sabrina Alfonsi.

Fascia Verde a Roma, ecco le nuove misure approvate dal Campidoglio

Al fine di evitare le sanzioni europee e limitare le emissioni inquinanti, il Campidoglio ha messo in campo diverse misure, a cominciare dai veicoli con motori diesel euro 4 e benzina euro 3, che potranno continuare a circolare liberamente.

Poi, come già accade a Milano con l’area B, un carnet di ingressi gratuiti annuali per i mezzi più vecchi. In questo caso però, il numero di chilometri percorribili sarà limitato e proporzionale all’età del motore.

Fascia Verde a Roma, ora il tavolo con la Regione Lazio

Le misure sulla Ztl a Roma per entrare in vigore però, dovranno passare il vaglio della Regione Lazio.

Il Campidoglio invierà la delibera ai tecnici regionali e poi attendere il tavolo tecnico per il via libera. Il tutto, spiegano dalla Regione Lazio, “a saldo zero in termini di riduzione di polveri sottili con quanto previsto nella prima versione”.

Dalla maggiornaza capitolina trapela comunque “soddisfazione per il cambiamento del provvedimento. Una rimodulazione equilibrata che tiene insieme la salvaguardia della salute e l’attenzione per le problematiche sociali”.

Fonti Democratiche aggiungono: “D’altro canto, molte delle norme del provvedimento erano precedenti all’arrivo dell’amministrazione Gualtieri e non erano state applicate. Solo per fare un esempio: i divieti per auto Euro zero, 1 o 2 erano già in vigore. Ma nessuno controllava. Noi accenderemo solo i varchi”