Breaking News

ROMA, TUTTI GLI EVENTI GRATUITI DEL WEEKEND. 27 E 28 GENNAIO

Condividi

Roma, tante mostre ed eventi gratuiti per godersi a pieno anche questo weekend.

A ottanta anni dalla promulgazione delle leggi razziali in Italia presso la Casa della memoria e della storia dal 23 gennaio è possibile visitare la mostra Georges de Canino – La notte è scura. Collage contro il terrore 1978-1983, personale di Georges de Canino, artista di religione ebraica attivo a Roma dagli anni Settanta. Valorizzazione della memoria, rifiuto degli ideali fascisti e denuncia sociale le tematiche maggiormente affrontate dall’artista. L’esposizione, curata da Bianca Cimiotta Lami e Simone Aleandri punta ad affrontare, per mezzo dell’arte, il sentimento dell’orrore al tempo delle leggi razziali. Il linguaggio è simbolico, crudo e fortemente espressivo.

http://www.comune.roma.it/pcr/it/newsview.page?contentId=NEW1910170

 

Per gli amanti del cinema segnaliamo la programmazione del Cinema Trevi, come sempre ad ingresso gratuito. Sabato 27 è prevista la presentazione del restauro del film El Brazo fuerte, per le ore 17,00 La croce di fuoco di John Ford (1947, 100’) a seguire Santa Sangre di Alejandro Jodorowsky (1989, 119’) a alle 21.00 l’incontro con Gabriele Angelo Perrone, e El Brazo fuerte di Giovanni Korporaal (1958, 90’).

Nella giornata di domenica 28 gennaio la programmazione sarà dedicata al cinema tunisino con la proiezione di Tahar Cheriaa all’ombra del baobab di Mohamed Challouf (2015, 69’) prevista per le 17,30 di domenica, alle 19,00 dello stesso giorno, Al Haimoune, les Baliseurs du desert di Nacer Khemir (1984, 95’)
20.45 Incontro con Mohamed Challouf, Nacer Khemir e Ala Eddine Slim e, a seguire The Last of US di Ala Eddine Slim (2016, 94’).

http://www.fondazionecsc.it/context.jsp?area=6&ID_LINK=307

Domenica 28 sarà inoltre l’ultimo giorno disponibile per visitare Dias & Riedweg. Funk Staden presso l’Auditorium Parco della Musica, un’installazione sonora sul fenomeno contemporaneo del Funk Carioca delle favelas di Rio de Janeiro. Una video installazione a tre canali, quattro grandi fotografie e una videoproiezione indagano il fenomeno ed il suo sviluppo attraverso i secoli. L’esposizione è parte del progetto One Space/One Sound incentrato sull’arte del suono e concepito da Fondazione Musica per Roma per lo spazio AuditoriumArte.

https://www.auditorium.com/evento/dias_riedweg-17835.html

(Visited 175 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago