“Natura morta. In consegna”, a Roma la mostra sulla caccia al trofeo

Fino al 21 marzo 2024, a Palazzo Valdina, alla Camera dei Deputati, la mostra “Natura morta. In consegna” per denunciare l’orrore degli animali trasformati in trofei di caccia.

Natura morta. In consegna“. Questo il titolo della mostra fotografica inaugurata a Palazzo Valdina, alla Camera dei Deputati, a Roma, per denunciare l’orrore degli animali trasformati in trofei di caccia. A organizzare l’evento visitabile gratuitamente fino al 21 marzo 2024 è stata Humane Society International/Europe (HSI) da sempre in prima linea per tutelare i nostri amici a quattro, a due o senza zampe, con le ali, le pinne o le squame. “Una mostra inserita nella Campagna #NotInMyWorld“, ha sottolineato a Teleambiente Martina Pluda, Direttrice di Humane Society International/Europe (HSI) per l’Italia.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da HSI Italia (@hsiitalia)

E così, attraverso gli scatti della fotografa Britta Jaschinski, i visitatori potranno riflettere su una pratica anacronistica, barbara e crudele: “Queste immagini, che provengono soprattutto dall’Europa, testimoniano la crudeltà degli esseri umani verso la fauna selvatica“. Già, perché gli animali – dopo essere stati strappati ai loro habitat naturali – diventano oggetti da appendere in soggiorno o capi di abbigliamento da indossare.

A intervenire anche la parlamentare di Noi Moderati, Michela Vittoria Brambilla, impegnata nella promozione di una proposta di legge per rendere illegale esportazione e importazione dei trofei di caccia in Italia: “Incredibile che ancora oggi ci siano i cacciatori bianchi dal cuore nero soliti fare scempio di un patrimonio naturale meraviglioso“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da HSI Italia (@hsiitalia)