Opere PNRR e Giubileo, in arrivo a Roma 6 miliardi di investimenti

“Roma ce la può fare, occorre un grande lavoro ma siamo molto fiduciosi e determinati”, il sindaco Gualtieri.

Roma non vuole perdere il treno del rilancio e si dota di uno strumento che ha lo scopo di monitorare lo stato di avanzamento delle tante opere già programmate.

I finanziamenti ci sono già: 2,1 miliardi sono stati stanziati per le opere legate al Giubileo, 3,9 miliardi sono stati messi a disposizione di Roma e della sua Città Metropolitana per le opere legate al PNRR.

Online è possibile consultare il portale dell’Osservatorio sulle opere PNRR e Giubileo 2025 creato da Ance Roma-ACER insieme a OreP, Osservatorio sul Recovery Plan. D’ora in poi anche i singoli cittadini potranno sapere in tempo reale a che punto sono le opere.

Al momento la capitale è indietro sulla tabella di marcia riguardante le opere legate al Recovery Plan: la programmazione è partita per il 25% degli interventi e conclusa solo per il 13%. I lavori sono stati avviati nell’8% dei casi mentre le gare partite sono soltanto il 15% del totale. Le opere legate al Giubileo devono invece ancora partire. Si tratta di un’occasione storica per la città che il sindaco Gualtieri è sicuro di agganciare.

Roberto Gualtieri ha dichiarato a TeleAmbiente: “Il Giubileo è alle porte, finalmente siamo partiti, il nuovo governo ha tempestivamente varato questo Dpcm che si era fermato per la crisi politica adesso c’è un ottimo livello di collaborazione ci sono tantissimi progetti molto importanti per il Giubileo e per Roma. Stiamo lavorando con grande determinazione e siamo convinti che riusciremo a portarli a termine. Lo stesso vale per il PNRR, noi complessivamente abbiamo un quadro di investimenti senza precedenti, è fondamentale la collaborazione di tutti e qui è positivo che il sistema delle imprese si ponga in questo modo costruttivo e positivo, così come tutti i livelli istituzionali. Roma ce la può fare, occorre un grande lavoro ma siamo molto fiduciosi e determinati.

Articolo precedenteExtinction Rebellion, a processo otto giovani attivisti
Articolo successivoDisastro ambientale, il fiume Drina è una discarica galleggiante. Il video