Roma, Gassmann e Cucinotta, in uno show per dire ‘no al bullismo’

Lo spettacolo organizzato dal Centro Nazionale contro il Bullismo è andato in scena all’Auditorium della Conciliazione

A Roma, all’ Auditorium della Conciliazione in occasione della Nona Giornata Giovani Contro il Bullismo è andato in scena un grande spettacolo per dire no a questa piaga della nostra società.

L’evento chiamato Bullo Pan, del Centro Nazionale contro il Bullismo – Bulli Stop, è stato presentato da Enrico Papi, ha avuto come madrina Maria Grazia Cucinotta, Arisa tra gli ospiti e Leo Gassmann come guest star.

Il rock di Capitan Uncino di Bennato ha aperto la serata.

Un musical che ha visto esibirsi giovani attori e cantanti, professionisti e non.

Toccante la chiusura dell’evento.

La serata si è infatti conclusa con Leo Gassmann che ha cantato “Vai bene così”, mentre scorrevano immagini e nomi di tanti giovani vittime di bullismo.

Il commento del cantante: “Mi spinge l’amore per questa causa, che è una causa sana, giusta, fatta da persone buone, che cercano di rendere il mondo un posto migliore. Sono felice di far parte di questa famiglia da anni”.

“L’arte ha detto ancora Gassmann ti dà l’opportunità di ampliare i tuoi orizzonti, quindi il connubio con il teatro, con la musica e la danza, è un grandissimo connubio che porta la gente a ragionare su delle tematiche profonde e anche molto difficili”.

Maria Grazia Cucinotta è da anni madrina dell’associazione Bulli Stop.

“Sono centinaia i ragazzi che si rivolgono all’associazione e che vengono ha ricordato Maria Grazia Cucinotta – non salvati, ma viene data loro l’opportunità di capire che chi è bullizzato non è un perdente, è solo una persona più sensibile, che va tutelata e il bullo non è alla fine il mostro”.

“Il mostro -ha detto in conclusione la Cucinotta casomai ce l’ha dentro casa e sfoga così la sua violenza“.