roma frans timmermans termovalorizzatore

Il vicepresidente della Commissione europea in contatto costante col sindaco Gualtieri. Ipotesi referendum.

Frans Timmermans apre al termovalorizzatore a Roma. Il vicepresidente della Commissione europea, e commissario al Green Deal e al clima, ha spiegato a Radio 24: “Siamo in contatto con Roberto Gualtieri ogni settimana. Dobbiamo trovare una soluzione al problema dei rifiuti a Roma. Metterli in terra è una pessima soluzione ed è venuto il tempo di risolvere“.

Termovalorizzatore, l’ok di Timmermans

L’olandese Frans Timmermans conosce molto bene Roma e l’Italia, avendovi vissuto per anni durante l’adolescenza. Dall’Unione europea, quindi, arriva una netta apertura al termovalorizzatore per la Capitale. “Stiamo lavorando insieme per trovare una soluzione e questo si può fare anche con un termovalorizzatore, se fatto in modo sostenibile“, ha aggiunto Timmermans.

Politica divisa, ipotesi referendum

Intanto, però, la politica locale è decisamente divisa. A Pomezia, dove potrebbe sorgere il termovalorizzatore, diversi partiti, tra cui Pd, M5S, Lega e Fratelli d’Italia, hanno votato contro l’ipotesi dell’impianto in zona Santa Palomba. E anche il sindaco di Pomezia, Adriano Zuccalà, ha ribadito la propria contrarietà. A Roma, intanto, i Radicali hanno proposto un referendum consultivo per coinvolgere tutta la cittadinanza nella decisione. Una proposta che è piaciuta anche al Movimento 5 Stelle, il partito più fermo nell’opposizione al termovalorizzatore.

Articolo precedenteMeteo, arriva Hannibal. Afa e caldo per tutta la settimana
Articolo successivoStudioNews, nona puntata dedicata alla giornata internazionale contro l’omofobia