Appuntamento all’Eur nel weekend del 9 e 10 aprile. 

A Roma è tutto pronto per il ritorno della Formula E. Le veloci monoposto, elettriche e silenziose, torneranno protagoniste all’Eur nel weekend del 9 e 10 aprile. I 22 piloti sono pronti a sfidarsi nel tracciato cittadino, per un grande evento che può rappresentare una tappa del rilancio di economia e turismo dopo due anni di pandemia. C’è grande attesa soprattutto per Antonio Giovinazzi, il pilota italiano con un passato in Formula 1 che farà di tutto per conquistare una vittoria a Roma, lungo il tracciato di 3,385 chilometri. Per l’organizzazione di tutto l’E-Prix, ci saranno chiusure e deviazioni già da domenica prossima, fino a lunedì 11 marzo.

 

La prima modifica, a partire da domenica 3 aprile, riguarderà il trasporto pubblico: il capolinea dei bus Atac sarà infatti spostato da piazzale dell’Agricoltura a piazzala Don Luigi Sturzo. Le linee urbane che subiranno variazioni di percorso sono: 30, 170, 714 e 791. Dal 5 al 14 aprile, invece, l’area taxi sarà spostata da piazza Guglielmo Marconi a viale Asia. Anche la mobilità privata subirà variazioni: dalle 20.30 di giovedì 7 aprile alle 5.30 di lunedì 11 aprile, infatti, via Cristoforo Colombo sarà chiusa al traffico tra viale Europa e via delle Tre Fontane. Stesso discorso per il perimetro in cui si trova il circuito di gara e per alcune rampe del viadotto della Magliana (in direzione Eur). Nelle giornate di sabato 9 e domenica 10 aprile il percorso di tutto il circuito sarà interdetto anche ai pedoni.

 

Con i tecnici di Roma Servizi per la Mobilità e dell’organizzazione, abbiamo messo a punto un piano di intervento per far confluire il traffico su più itinerari differenti, in modo da minimizzare i problemi di viabilità e i disagi per i cittadini” – ha spiegato l’assessore alla Mobilità di Roma, Eugenio Patanè – “Forniremo ai cittadini, in particolare ai residenti e ai commercianti, tutte le informazioni possibili in tempo reale sulle strade alternative da percorrere“. Dopo due anni, torna finalmente il pubblico e con la capienza al 100%. Una novità che non può che far felice Alessandro Onorato, assessore allo Sport di Roma: “L’Eur sarà la cornice di un evento seguito da oltre 40 milioni di persone in quasi 180 Paesi. Per tutto il comparto turistico, ricettivo e commerciale del quadrante sarà una ventata d’ossigeno“.

Articolo precedenteMarevivo aderisce a “Roma cura Roma”, l’iniziativa lanciata dal Comune per ripulire insieme la città
Articolo successivo“Adotta una spiaggia”, Marevivo e il Gruppo Pellicano Hotels insieme per la tutela delle spiagge italiane