oma cinghiali peste suina

C’è chi vorrebbe abbattere gli ungulati e chi si oppone.

Roma, si aggrava il problema dei cinghiali. Dopo i pericolosi incontri ravvicinati tra cittadini e ungulati, e dopo il primo caso accertato di peste suina africana nella Capitale, il Campidoglio ha avviato il piano speciale di contenimento. Nel XV Municipio sono state installate le prime reti di contenimento e la Regione Lazio ha già emanato un’ordinanza contro la peste suina, dopo il caso accertato nella Riserva naturale dell’Insugherata. Sabrina Alfonsi, assessora capitolina all’Ambiente e ai rifiuti, ha anche chiesto ad Ama di mappare la posizione dei cassonetti su cui intervenire, eventualmente, con altre recinzioni. Domani è prevista una riunione in tal senso.

Intanto, è scontro tra cacciatori e animalisti sul tema cinghiali. Il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, fresco di delega ministeriale, ha ipotizzato abbattimenti selettivi, così come Andrea Napoletano, capo di Gabinetto della Regione Lazio. L’amministrazione regionale ha avuto alcuni incontri interlocutori anche con Aldo Pompetti, presidente di Federcaccia Lazio, e questo ha scatenato le proteste di vari gruppi animalisti. Tra questi c’è l’Oipa, che ricorda: “Gli abbattimenti, com’è noto in ambienti scientifici, non fanno altro che rafforzare la presenza della specie. Chiediamo di essere sentiti anche noi, dare voce alle associazioni protezionistiche dovrebbe essere un dovere“.

La caccia non è uno strumento efficace per ridurre la popolazione di cinghiali selvatici, come attesta anche l’Autorità europea per la sicurezza alimentare. Inoltre i cacciatori, con la prassi di eviscerazione, possono diffondere il virus della peste suina africana in maniera incontrollata” – spiega il presidente dell’Oipa, Massimo Comparotto – “Il vero problema non è la presenza di cinghiali, ma di rifiuti. Un serio piano di sorveglianza e prevenzione va attuato non armando i cacciatori, ma con un monitoraggio sanitario nazionale degli animali morti. Agli abbattimenti segue un moltiplicarsi di cucciolate“.

Articolo precedenteWalter De Benedetto, morto il paladino della cannabis terapeutica: aveva 50 anni
Articolo successivoCasu marzu, per la Cnn il formaggio sardo coi vermi è “il più pericoloso al mondo”