roma abbattimenti cinghiali peste suina

Si valuta anche di estendere la stagione della caccia.

Roma sempre più alle prese con l’emergenza cinghiali e la peste suina. Confermata la linea degli abbattimenti selettivi, disposta dal Ministero della Salute, con il sottosegretario Andrea Costa che ha dichiarato di valutare anche una proroga alla stagione della caccia. “Per fronteggiare l’epidemia è fondamentale ridurre l’eccessiva presenza di cinghiali sul territorio, per questo è necessario valutare il prolungamento dell’attività venatoria. Tuteliamo agricoltori e allevatori. Auspico si arrivi a questa sintesi all’interno del Governo“, ha scritto Costa su Twitter.

 

Peste suina, Zingaretti: “Giusto depopolare”

La Regione Lazio dovrà adeguarsi alle disposizioni del Ministero e del commissario straordinario all’emergenza, ma c’è sintonia totale. Lo ha confermato anche Nicola Zingaretti. “C’è troppa promiscuità e presenza di cinghiali in città, oltre ad un rapporto non sano con i rifiuti e con la dimensione urbana. Giusto il lavoro di depopolamento” – ha spiegato il presidente della Regione Lazio a Il Messaggero – “Il primo step è individuare l’area da perimetrare intorno alle carcasse di cinghiali che, in quanto malati, moriranno (oltre il 98%). La peste suina non riguarda le persone. C’è un’ottima collaborazione con Roma per mettere al riparo i cassonetti nelle zone interessate“.

Peste suina, Zingaretti: “Risolveremo il problema”

La situazione ha superato il limite, non a caso c’è un commissario di Governo. La Regione Lazio condivide gli obiettivi del commissario ed è pronta ad affrontare e risolvere il problema con il Comune di Roma e la Prefettura” – ha aggiunto Nicola Zingaretti – “Abbiamo affrontato e risolto il Covid, affronteremo e risolveremo anche questo. Stiamo partendo, siamo molto operativi e sono ottimista: questa vicenda si risolverà“.

Articolo precedenteWomen for Women against violence, a Roma il galà contro la violenza sulle donne
Articolo successivo“Grande quanto la mia testa”: bambino trova dente di squalo vecchio di milioni di anni