Cammini a piedi, il Campidoglio punta sulla valorizzazione delle Romee

“La via Francigena, alle Romee, sono un momento importante per mettere a sistema quello che si sta facendo anche in un momento in cui il turismo slow è stato riscoperto”, Svetlana Celli. 

In vista del Giubileo, Roma mette a lustro le sue chiese, i suoi monumenti e le sue strade, anche e soprattutto quelle che i pellegrini percorrevano per arrivare all’Urbe. Le vie Romee sono state da poco riscoperte dal turismo lento, e il Campidoglio vuole valorizzare questi percorsi che vedono la via Francigena tra le più amate al mondo. Un convegno in sala Giulio Cesare ha fatto il punto sulle strategie capaci di esaltare l’offerta di cammini romani.

Svetlana Celli, Presidente dell’Assemblea capitolina ha dichiarato a TeleAmbiente: “In questa consiliatura stiamo cercando di fare una serie di convegni su tematiche come queste. La via Francigena, alle Romee, sono un momento importante per mettere a sistema quello che si sta facendo anche in un momento in cui il turismo slow è stato riscoperto, un momento che va a recuperare valori etici della natura, gastronomia per creare un luogo di incontro con chi, già nel Medioevo, faceva questo pellegrinaggio verso Roma.”