Maxi blitz a Roma, controlli e perquisizioni a Tor Bella Monaca

Forze dell’ordine e forze armate in azione anche a Napoli, per un totale di oltre 800 uomini in campo. 

Maxi blitz di forze dell’ordine e forze armate a Roma e a Napoli. In particolare, nella Capitale alle 5 di oggi sono scattati controlli e perquisizioni in via dell’Archeologia, a Tor Bella Monaca, e nelle zone limitrofe, dove sorge una delle maggiori piazze di spaccio della città e d’Italia. Un blitz analogo anche ai Quartieri Spagnoli di Napoli, concentrato soprattutto nella zona di Montecalvario, per un totale di oltre 800 operatori di polizia, carabinieri e Gdf.

A Tor Bella Monaca sono stati perquisiti oltre 80 appartamenti in via dell’Archeologia, con il presidente del VI Municipio, Nicola Franco, presente e soddisfatto: “Oggi è una grande giornata per tutti i cittadini Onesti di Torbellamonaca e del nostro territorio. Grazie al Ministro Matteo Piantedosi, al Prefetto di Roma Lamberto Giannini e a tutti gli appartenenti alle Forze dell’ Ordine. Siamo solo all’ inizio . Non ci fermeremo fino a quando questo territorio non verrà liberato da Mafia e Droga“.

L’obiettivo dei blitz a Roma e Napoli è quello di sgominare le piazze di spaccio, cercando non solo droga, ma anche armi negli appartamenti adibiti a bunker e depositi. Mentre le azioni sono ancora in corso, già espressa soddisfazione bipartisan da parte del mondo della politica: la maggioranza di governo si prende il merito dei blitz, ma anche il sindaco Roberto Gualtieri ha ringraziato gli operatori intervenuti per un’azione volta a contrastare l’illegalità storicamente diffusa in alcuni quartieri.

Durante il blitz a Tor Bella Monaca, sono stati liberati una ventina di appartamenti occupati abusivamente e tre persone, accusate di spaccio, sono state arrestate.