Una colonna di fumo nero tossico ha invaso Via Casilina, zona Fontana Candida, nella periferia della Capitale, causato da un incendio divampato tra due autodemolitori.


Nel pomeriggio, intorno alle ore 17:30, un incendio di notevoli dimensioni è divampato in Via Carlo Fornara.

A prendere fuoco sono state le sterpaglie secche, le fiamme si sono poi avvolto gli alberi circostanti fino a raggiungere due autodemolitori adiecenti, portando all’esplosione di alcune autovetture presenti all’interno della struttura.

Sul luogo la Protezione Civile, la Polizia, tre squadre dei Vigili del Fuoco, ambulanze e la Polizia Municipale del VI Gruppo Torri.

 

Articolo precedenteIncendi in Siberia, il dramma: “Più uomini o non ce la facciamo”. Brucia anche la Turchia
Articolo successivoRaggiunto in Cdm l’accordo sulla riforma della giustizia