RifiutiVideo

Rifiuti, arriva Mobula 8 per ripulire i fiumi e impedire la contaminazione dei mari

Condividi

Dopo La Manta, la prima barca a vela ecologica che ripulisce gli oceani, l’ong The SeaCleaners lancia Mobula 8, una nave per ripulire i fiumi dai rifiuti: “Con La Manta non potevano accedere ai fiumi ed era lì che avevano bisogno di attaccare la catena della contaminazione”.

 

Il catamarano francese Mobula 8, presentato a Parigi dall’ONG The Seacleaners, entrerà in azione dal 2022 per ripulire dai rifiuti i diversi fiumi del sud-est asiatico, a partire dal 2022.

La nave raccoglierà tre tipi di rifiuti: oggetti di medie dimensioni, come una bottiglia, microparticelle di rifiuti decomposti e liquidi inquinanti come carburante e idrocarburi.

Plastica, arriva la barca a vela che pulisce acqua e fondali marini dai rifiuti VIDEO

La Seacleaners è stata creata cinque anni fa e quando hanno iniziato a costruire la loro prima nave per la pulizia marina, la Manta, si sono resi conto che con essa “non potevano accedere ai fiumi ed era lì che avevano bisogno di attaccare la catena della contaminazione“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da 🌍 We are The SeaCleaners (@theseacleaners)

Così arriva la Mobula 8, otto metri di lunghezza e 3,4 di larghezza, in collaborazione con Éfinor, un costruttore navale britannico che assicura che la sua nave è la prima al mondo a raccogliere contemporaneamente rifiuti solidi e liquidi inquinanti.

La propulsione del motore Mobula 8 ha creato un flusso di pressione che attrae i residui che si depositano su un ripiano che filtra gli oggetti solidi e le particelle più piccole. Prima di restituire l’acqua al fiume, passa attraverso un piccolo deposito che rileva la densità dei diversi liquidi presenti e che conserva i combustibili e gli idrocarburi.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da 🌍 We are The SeaCleaners (@theseacleaners)

La Mobula ha bisogno di una scorta di persone per navigare e di una capacità di 2400 chili di residui solidi e 1000 litri di inquinanti liquidi, ed ha l’autonomia di un giorno.

Guardando al futuro, The Seacleaners, che quest’anno vuole aprire un ufficio a Barcellona, ​​​​prevede di donare il Mobula 8 a un’entità di protezione marina asiatica, e concentrarsi sul lancio della Manta, la sua grande nave per la pulizia marina, oltre a continuare a costruire esemplari della Mobula e collocandole nei fiumi di tutto il mondo.

Roma, “Adotta il tuo fiume”: ecco come funzionano le barriere acchiappa plastica

La Manta è il primo catamarano in grado di raccogliere, trattare e recuperare grandi quantità di rifiuti di plastica in mare e alle foci dei fiumi. Il catamarano è una barca di 56 metri; dal 50 al 75% si auto-alimenta di energia propria, che produce dal riutilizzo dei rifiuti plastici raccolti; e ha l’obiettivo di tirare su dalle acque 10mila tonnellate di scarti l’anno.

(Visited 44 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago