Rifiuti, Indonesia rispedisce al mittente un carico di spazzatura contaminata

Un carico di 8 container proveniente dall’Australia è stato bloccato dalle autorità indonesiane e rimandato al mittente: conteneva materiale troppo contaminato per essere riciclato.

Questo è l’ultimo caso di una serie di interventi delle nazioni del Sud Est Asiatico che hanno chiuso le frontiere ai rifiuti non riciclabili provenienti dall’estero.

Gli ufficiali indonesiani hanno dichiarato che i container di carta dall’Australia erano contaminati da rifiuti elettronici, lattine usate, bottiglie di plastica, bottiglie di olio motore e scarpe usate.  Parte di questi rifiuti erano segnati come “B3”, un’abbreviazione di “bahan berbahaya dan beracun“, che indica materiale tossico e pericoloso.

Aprendo i container per la stampa, i funzionari hanno mostrato campioni del materiale incriminato, compresi pannolini usati e lattine vuote.

Malesia, rispedisce tonnellate di rifiuti non riciclabili

Gli ufficiali della dogana indonesiana hanno dichiarato, in una conferenza stampa al porto di Tanjung Perak di Surabaya, che gli otto container contenenti 210,3 tonnellate di rifiuti saranno restituiti all’Australia.

I container sono arrivati a Surabaya, la seconda città più grande dell’ Indonesia, a metà giugno direttamente da Brisbane.

Gli ufficiali doganali hanno spiegato che hanno il dovere di proteggere l’ Indonesia dall’importazione di rifiuti B3 e sono in diretto contatto con i Ministeri dell’ Ambiente e del Commercio per risolvere al più presto la questione.

United States of Plastics, la sporca storia dei rifiuti americani

Il riciclaggio globale – ovvero nazioni che mandano i loro rifiuti in altre nazioni per lo smaltimento – è finito nel caos lo scorso anno quando la Cina ha chiuso le frontiere all’importazione di plastica da riciclare dall’estero, lasciando le nazioni occidentali nel caos. Enormi quantità di rifiuti sono stati riindirizzati verso il sud est asiatico, ma ogni regione sta reagendo con forza crescente a questa invasione.

 

A maggio il governo della Malaysia ha dichiarato che restituirà 100 tonnellate di rifiuti all’Australia perché troppo contaminati per essere riciclati:  i rifiuti erano infestati da vermi e altri insetti e  la Malesia ” non sarà la discarica del mondo” – come afferma il Ministro dell’ambiente Malese, Yeo Bee Yin.

Le Filippine hanno rispedito al Canada 69 container di rifiuti il mese scorso, mettendo fine a una faida diplomatica che durava da mesi.

Rifiuti, dalle Filippine restituite al mittente tonnellate di rifiuti non riciclabili

La settimana scorsa l’Indonesia ha annunciato che rimanderà indietro 49 container pieni di rifiuti alla Francia e ad altre nazioni europee.

Mentre continua la sua battaglia contro i rifiuti stranieri, l’ Indonesia deve combattere anche con i problemi della spazzatura domestica. Roghi di rifiuti continuano a bruciare su tutto l’arcipelago, mentre ogni anno tonnellate di rifiuti vengono scaricati nei fiumi e nei mari nella nazione. L’ Indonesia è il secondo maggior paese dopo la Cina come rifiuti plastici scaricati nell’oceano.

Si aspettano ancora commenti da parte delle autorità australiane.

(Visited 74 times, 1 visits today)

Leggi anche

Call Now ButtonDiventa Green!