CinemaCulturaRiciclo e RifiutiTerritorio

Rifiuti, al cinema arriva ‘Trash’. Il film di animazione sulla seconda vita degli oggetti

Condividi

Rifiuti. I rifiuti prendono vita e diventano protagonisti del nuovo film di animazione ‘Trash’realizzato dalla casa di produzione indipendente AlOne.

Come in una moderna fiaba, grazie alle più moderne tecnologie cinematografiche, i protagonisti del film (animati in 3D), affrontano il loro viaggio nel mondo reale tra sfide e ostacoli da superare, raccontando così, in modo innovativo, la sostenibilità ambientale.

Plastica monouso, bandita in Canada dal 2021. Trudeau: “Farà bene al pianeta e all’economia”

Il film, della durata di 90 minuti e in uscita nel primo semestre del 2020, dà vita e voce a oggetti considerati ormai inutili, imballaggi vuoti e rifiuti, che aspirano a una seconda vita.

I protagonisti del film, grazie a uno spirito di grande solidarietà e amicizia, riescono a raggiungere l’obiettivo della loro avventura: la piramide magica, emblema della rinascita e del riutilizzo di tutti i contenitori vuoti, leggeri e puliti.

Plastica, scoperta isola di rifiuti anche in Italia nel Mar Tirreno

Rifiuti, dalle Filippine restituite al mittente tonnellate di rifiuti non riciclabili

“Per la sua storia e la modalità della narrazione, il film – dice Benedetto Condreas, CEO di Pescerosso – diventa un importante strumento di educazione e sensibilizzazione su un tema attuale, senza mai scivolare in banalità o stereotipi. Trash rappresenta una possibilità di comunicazione originale per le aziende che hanno a cuore la sostenibilità e l’economia circolare”.

Rifiuti, la plastica dei Raee diventa toner per la stampante 3D

La trama:

Dalle informazioni finora trapelate, sappiamo che l’obiettivo del viaggio avventuroso dei protagonisti è quello di raggiungere una piramide magica, una metafora che vorrebbe indicare una sorta di rinascita o, in altri termini, riciclo e riutilizzo, una nuova vita come contenitori rigenerati. Essendo comunque un’avventura basata sui canoni dei classici film d’animazione non mancheranno momenti di grande fratellanza tra i membri dell’assortita squadra.

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago