Roma

Rifiuti, accordo Campidoglio-Regione Lazio. Raggi a Falcognana: “nessuna discarica”

Condividi

Rifiuti. È stato raggiunto un accordo collaborativo tra Campidoglio e Regione Lazio sulla questione del trattamento e dello smaltimento dei rifiuti prodotti nella città di Roma.

Roma Capitale, si impegna a indicare entro il 31/12/2019 un sito per lo smaltimento dei rifiuti nel territorio del Comune, prendendo atto di quelli contenuti nel Piano Rifiuti regionale attualmente in corso di approvazione e indicati dalla Città Metropolitana di Roma.

Plastica, ecco la “barriera di bolle”che raccoglie i rifiuti nei fiumi VIDEO

Nelle more dell’indicazione del suddetto sito e vista la necessità di chiudere la discarica di Colleferro, la Regione Lazio si impegna nel periodo di transizione per la realizzazione della nuova discarica da parte di Roma Capitale a individuare soluzioni alla gestione dei rifiuti della Capitale all’esterno del territorio di Roma Capitale.

Con l’intesa raggiunta si considera superata l’ordinanza regionale.

Tevere, un successo per la barriera anti plastica: in un mese 500kg di rifiuti raccolti

Inoltre la Regione, vista l’individuazione sul territorio comunale dell’impianto, in concomitanza con l’approvazione del provvedimento capitolino, si impegna a stralciare dal Piano Rifiuti in via d’approvazione l’indicazione del sub-ato per il Comune di Roma Capitale.

Infine, le due amministrazioni nelle prossime ore avanzeranno al Governo la richiesta di prevedere soluzioni normative volte a velocizzare l’azione degli enti locali per sostenere lo smaltimento e trattamento dei rifiuti.

In mattinata, la Sindaca di Roma si è recata a Falcognana, una delle aree in cui era stata ventilata, dopo l’ordinanza regionale, la possibilità di realizzare una discarica nell’immediato.

Rifiuti, ecco perchè non servono altri inceneritori

“Questa è una vittoria di tutti, dei cittadini di Falcognana ma anche di quelli del VI e dell’XI
Municipio – ha detto la Sindaca Raggi – infatti non solo abbiamo ottenuto di non aprire una discarica a Falcognana ma anche di non aprire nessuna discarica temporanea a Roma delle sette individuate. Abbiamo ottenuto che si lavorasse all’interno di un piano rifiuti regionale e Roma farà la sua parte. Ma non derogando a norme poste a tutela della salute pubblica e norme ambientali. Bensì all’interno di un piano regolato e senza interventi straordinari”.

(Visited 22 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago