Home Rifiuti Emergenza rifiuti Roma, Gualtieri: “Flotta vecchia e gestita non adeguatamente”

Emergenza rifiuti Roma, Gualtieri: “Flotta vecchia e gestita non adeguatamente”

rifiuti roma piano ama

Presentato il nuovo piano di Ama per la pulizia della città di Roma nella rimessa di Tor Pagnotta, alla presenza del sindaco Roberto Gualtieri e del neo direttore generale di Ama, Alessandro Filippi. 

Tra un mese ci saranno in Ama 113 mezzi nuovi o disponibili per inizio settembre, saranno 194 a fine anno e per l’avvio del Giubileo contiamo di avere circa 400 nuove vetture”. A dirlo è il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, in occasione della presentazione del nuovo piano di Ama per la pulizia della città presso la rimessa di Tor Pagnotta. Una strategia per uscire dall’emergenza rifiuti, come assicura il sindaco: “Con questo piano saremo in condizioni di uscire dalla crisi delle scorse settimane per arrivare al Giubileo con una flotta adeguata“.

Emergenza rifiuti, Gualtieri: “Inadeguatezze nella gestione della flotta”

“Nel 2021 siamo partiti dal 50% di mezzi funzionanti, con una crescita di funzionamento che ha registrato picchi del 65%. Poi a maggio c’è stato un crollo sotto il 50 e sotto il 40% per alcune tipologie”. “Per questo in molti quartieri della città si è creata l’impossibilità di raccogliere i rifiuti. Sono state individuate inadeguatezze nella gestione della flotta”, ha aggiunto il sindaco.

“Una delle criticità sulla raccolta dei rifiuti di Roma riguarda le utenze non domestiche. – afferma – E’ stato predisposto un nuovo bando, ma anche qui abbiamo riscontrato un livello insufficiente, che ha portato alla scelta del cambio di direzione in Ama. Ci sono criticità per garantire un livello adeguato di raccolta delle utenze commerciali e spesso per le inefficienze si creano anche cattivi comportamenti, si conferisce nei cassonetti. Su questo si sta approntando un piano di riorganizzazione“.

In merito al termovalorizzatore, “la gara per la realizzazione non è stata ancora pubblicata ma lo sarà a breve“, afferma il sindaco.

Intanto, giovedì 3 agosto sono stati presentati in Campidoglio due bandi per la messa in sicurezza della discarica più grande d’Europa, Malagrotta, 240 ettari su cui per trent’anni sono state scaricate 4500 tonnellate di rifiuti indifferenziati al giorno.

Scarsa attenzione agli illeciti. Filippi: “Incrementare capacità di presidio”

Per controllare e contrastare gli sversamenti irregolari e illeciti di Rifiuti a Roma “ho chiesto al prefetto di rafforzare l’impegno delle forze di polizia, per contrastare questi fenomeni che sono di diversa natura, vanno dalla scarsa attenzione agli illeciti veri e propri di chi parte dalla provincia e scarica sulle strade provinciali dei Municipi VI e VII ma anche su strade come l’Aurelia e la Laurentina. – ha dichiarato Gualtieri – E’ un tema di legalità e di sicurezza, ovviamente anche da parte nostra c’è un impegno con il maggiore coinvolgimento della polizia provinciale“.

Per quanto riguarda le sanzioni Ama per l’abbandono dei rifiuti su strada è necessario incrementare la capacità di presidio. Dobbiamo monitorare l’abbandono delle discariche, intervenire capillarmente sul territorio“, afferma nel corso della conferenza stampa il direttore generale di Ama, Alessandro Filippi.

Incendio nella discarica abusiva di Ponte Mammolo

“Sono in contatto con la Protezione civile e il presidente Umberti che si trova sul posto. Sono in corso le operazioni di spegnimento. E’ una discarica illegale e bisogna capire che livello di discarica è. Abbiamo già dato l’indicazione sul sito di Roma Capitale di tenere le finestre chiuse nelle vicinanze“. Con queste parole il sindaco Gualtieri ha risposto sulla questione dell’incendio della discarica abusiva di Ponte Mammolo avvenuto alle 23 di questa notte.

Nemmeno una settimana fa un altro incendio ha interessato l’isola ecologica a Ciampino. “Occorre intervenire subito con un piano straordinario che metta in sicurezza le aree critiche in tema di rifiuti e discariche abusive. – hanno affermato in una nota il deputato di Fratelli d’Italia, Massimo Milani, e Massimiliano Metalli delegato ai vigili del fuoco e al soccorso civile di Fratelli d’Italia a Roma – Non è più accettabile che la città sia in balia di incendi continui che mettono a repentaglio la salute dei cittadini e degli operatori. Occorre intervenire subito con un piano straordinario che metta in sicurezza le aree critiche in tema di rifiuti e discariche abusive della Capitale. Ma il sindaco Gualtieri non mette tra le priorità la prevenzione di questi eventi e non si adopera con atti idonei a ridurre la soglia di rischio”, aggiungono.