Attualità

RIETI. RINASCITA DAL TERREMOTO. REGIONE PREMIA 136 MICRO PROGETTI

Condividi

Roma. Si fa concreta la ripresa nelle aree del Lazio colpite dal sisma. Oggi a Cittareale sono stati premiati i primi 136 vincitori del bando che permette alle micro imprese del Reatino di investire sul territorio e ricostruire una realtà economica e sociale.

136 micro progetti presentati ieri dal presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti presso il Birrificio Alta Quota, che saranno avviati grazie ai finanziamenti a fondo perduto messi a disposizione dalla Regione.

Una dotazione complessiva disponibile di 4 milioni di euro, in aumento rispetto agli iniziali 2,5 milioni per il gran numero di richieste dal territorio. All’apertura del bando, in un solo giorno, più di 600 imprese hanno presentato il loro progetto, il che ha reso evidente la voglia di rinascita dei 15 Comuni colpiti dal sisma.

La Commissione svolgerà il lavoro di istruttoria sugli oltre 700 progetti presentati, in ordine cronologico di consegna allo sportello. La Regione sin dall’inizio ha colto lo spirito attivo del territorio, rispondendo con un aumento del fondo disponibile.

E il camper informativo, attivato dall’amministrazione all’avvio del bando, non ha che incentivato i risultati già straordinari. Nel suo viaggio lungo tutti i Comuni del Reatino, ha diffuso tra le piccole imprese la voglia di sfruttare le opportunità e gli strumenti concessi, lavoro facilitato dalle collaborazioni con le associazioni di categoria territoriali.

“Stiamo lottando con i sindaci, i territori e gli imprenditori affinché queste terre non vengano abbandonate. Ora è il tempo delle imprese. – ha affermato il presidente Zingaretti – 136 progetti sono stati premiati, decine di migliaia di euro e ci sono tante altre domande che tenteremo di finanziarie”.

Nelle parole di Zingaretti anche il riferimento al progetto di microcredito, che sarà avviato dalla Regione Lazio a novembre.

Per il presidente “è un bel segnale, perché c’è tanta paura che non accada mai nulla o qualcosa di peggio. Questa volta c’è un segnale di totale controtendenza molto molto positiva”.

(Visited 91 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago