Home Good News Dai rifiuti in plastica può nascere un mini freezer a energia solare

Dai rifiuti in plastica può nascere un mini freezer a energia solare

Dai rifiuti in plastica può nascere un mini freezer a energia solare

In Kenya, la startup Kuza Freezer crea dei mini freezer alimentati da un pannello fotovoltaico dalla plastica raccolta sulle spiagge.

Una startup keniota ha fatto suo il detto: “i rifiuti di qualcuno sono il tesoro di un altro”. Stiamo parlando di plastica, uno dei materiali più inquinanti al mondo che invade anche le spiagge, tra cui quelle di Nairobi.

Proprio in Kenya, a Mombasa, dalla creatività di una startup – Kuza Freezer – la plastica trova una nuova vita attraverso il riciclo e la creazione di piccoli congelatori alimentati da un pannello solare.

Africanews ha raccontato la storia di questa piccola azienda tutta al femminile guidata da Purity Gaku, che ha come obiettivo quello di creare posti di lavoro per le donne e contribuire all’economia locale (principalmente basata su pesca e turismo). Inoltre, l’idea di Kuza Freezer contribuisce al benessere del Pianeta.

Infatti, decine di donne ogni mattina raccolgono i rifiuti in plastica sulle spiagge di Mombasa, che poi vengono trasformati in pellet dalla startup. Dopodiché, il materiale riciclato viene rimodellato in pannelli e celle frigorifere che daranno vita a freezer di varie taglie. Di solito, viene preferita la misura piccola, più versatile e facile da trasportare dai pescatori e dai commercianti che ne fanno uso.

I piccoli freezer vengono venduti a circa 650 euro l’uno e il loro “plus” è proprio l’adattabilità. Alcuni sono così piccoli da poter essere installati sul retro dei motorini. Inoltre, i congelatori contribuiscono a diminuire la spreco alimentare derivato dalla perdita di cibo per mancata conservazione, non interrompendo ad esempio la catena del freddo della pesca. I mini freezer infatti possono essere caricati su un piccolo peschereccio o montati in un chiosco.

“Il nostro obiettivo è fornire soluzioni di conservazione del freddo alle piccole imprese della catena del valore del pesce, consentendo loro di migliorare in modo sostenibile il proprio reddito e magari ridurre le inevitabili perdite di prodotto pescato”, ha spiegato la founder e CEO di Kuza Freezer Purity Gakuo.

In soli due anni, la startup ha già riscosso molto successo e creato un circolo virtuoso. Tra poco, Gakuo presenterà il suo mini freezer a pannelli solari nell’ambito del prestigioso SolarX Startup Challenge in India.