Good News

Water UK presenta i piani per azzerare le emissioni entro il 2030 VIDEO

Condividi

Water UK, che rappresenta le compagnie idriche britanniche, ha presentato i piani per azzerare le emissioni del settore entro il 2030, tra miglior efficienza energetica e l’ utilizzo di fonti rinnovabili.

Water UK, l’associazione che rappresenta le maggiori compagnie idriche del Regno Unito, ha presentato la sua strategia per raggiungere le zero emissioni entro il 2030. Tra gli obiettivi efficienza, riduzione delle emissioni prodotte durante il trattamento dell’acqua e l’utilizzo di energie rinnovabili.

Clima, Sky presenta #GoZero per azzerare le emissioni entro il 2030

L’industria idrica britannica si è posta l’obiettivo di ottenere la piena decarbonizzazione entro il prossimo decennio, promettendo di sviluppare piani che consentano alle aziende del settore di raggiungere le zero emissioni nette di CO2 entro il 2030. Water UK ha spiegato che il settore idrico ha già ridotto le emissioni del 43% nell’ultimo decennio, nonostante “la crescita della popolazione e l’impatto dei cambiamenti climatici” ma l’associazione intende portare avanti una serie di soluzioni per azzerarle completamente. “L’industria idrica ha promesso di raggiungere le zero emissioni entro il 2030. E’ una grande sfida ma le compagnie si vogliono impegnare e diventare parte della soluzione della crisi climatica”.

Sainsbury, la catena di supermercarti investe un miliardo di sterline per raggiungere zero emission

I progressi sulle emissioni saranno valutati in modo indipendente ogni anno e gli importanti traguardi saranno resi pubblici in modo da incoraggiare le singole società a rispettare i propri piani. Water UK ha spiegato che condividerà anche le sue ricerche per aiutare altri settori ad alta intensità energetica a raggiungere le zero emissioni nette. Le compagnie del settore inoltre hanno annunciato i piani per piantare circa 11 milioni di alberi nel paese entro il 2030, oltre agli sforzi per restaurare i boschi originali e migliorare la qualità degli habitat in grado di conservare carbonio. Oltre a questo l’industria idrica dovrà lavorare per raggiungere una serie di obiettivi più ampi come triplicare gli sforzi sulla riduzione delle perdite d’acqua e promuovere l’utilizzo di bottiglie riutilizzabili.

Formula 1, obiettivo emissioni 0 entro il 2030. Vettel: “Dobbiamo agire ora” VIDEO  

L’impegno è giunto a seguito delle critiche mosse contro le compagnie idriche per non aver contenuto gli sprechi d’acqua e l’inquinamento e con Emma Howard Boyd, presidente dell’Agenzia ambientale britannica, che ha chiesto alle compagnie di migliorare le proprie prestazioni dopo “il livello inaccettabile di performance” del 2018. In risposta Peter Simpson di Anglian Water ha spiegato che le zero emissioni sono parte del “grande impegno del settore per agire nell’interesse pubblico. I cambiamenti climatici non sono solamente un problema ambientale: sono la grande sfida economica e sociale dei nostri tempi. Non abbiamo tempo da perdere”.

(Visited 11 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago