ClimaPolitica

Regno Unito, l’ex premier David Cameron rifiuta la presidenza della COP26

Condividi

David Cameron ha rifiutato la presidenza del COP26, sostenendo che debba andare ad un ministro del governo. Il ruolo è vacante da quando Claire O’Neill è stata rimossa dall’incarico.

L’ex premier britannico David Cameron ha rifiutato la presidenza del COP26 offertagli dal Primo ministro Boris Johnson. Secondo Cameron l’incarico, in precedenza assegnato a Claire O’Neill, dovrebbe essere assegnato ad un ministro del governo. Anche l’ex segretario per gli esteri Lord Hague avrebbe declinato l’offerta. Tuttavia, Downing Street ha rifiutato di rilasciare ogni commento.

Regno Unito, ambiente al centro del discorso della Regina Elisabetta

 

Secondo alcune fonti il sostituto di O’Neill verrà annunciato insieme ad un rimpasto di governo. David Cameron ha detto alla BBC di essersi sentito “onorato” per aver ricevuto la proposta ma secondo l’ex premier il ruolo dovrebbe andare ad un ministro in modo da avere “una linea di comando unica” con il governo. Inoltre Cameron ha detto di aver molti impegni da portare avanti tra cui il suo ruolo di Presidente all’Alzheimer’s Research UK.

Cop26, partnership Italia -Regno Unito. Costa: “Due paesi che hanno posto come priorità il contrasto al cambiamento climatico”

Il COP26, il summit annuale dell’ONU sul clima, sarà la discussione più importante in materia ambientale dagli accordi di Parigi del 2015. I paesi dovranno mostrare ambizioni coraggiose per ridurre le emissioni entro il 2030. Al livello di emissioni attuale, le temperature supereranno di gran lunga il limite di 2°C imposto dagli accordi.

Clima, il 2020 sarà un anno fondamentale nella lotta ai cambiamenti climatici

Durante la presentazione della strategia del Regno Unito per il COP26, Boris Johnson si è rifiutato di rispondere alle domande su Claire O’Neill. Fonti vicine a O’Neill sostengono che l’ex ministra sia stata rimossa dall’incarico per aver criticato i fallimenti del governo, accusando l’esecutivo di mancare di “leadership e di impegno” sui cambiamenti climatici e Johnson di non essere veramente interessato all’argomento. Ma Micheal Gove, cancelliere del ducato di Lancaster, ha detto che Johnson ha sempre prestazione attenzione al tema ambientale, tanto da averlo descritto già trent’anni fa come “il conservatore verde”.

(Visited 20 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago