Roma

Regione Lazio, parchi e progetto Ossigeno per ripartenza green. Intervista all’assessore Enrica Onorati

Condividi

Ripartenza green, sostegno per le imprese, iniziative nei parchi e progetto ossigeno. Queste alcune delle azioni e proposte messe in campo dall’Assessorato dell’Agricoltura e dell’Ambiente della Regione Lazio. Intervista a Enrica Onorati, Assessore Agricoltura, Promozione della filiera e della cultura del cibo, ambiente e risorse naturali.

 VIDEO INTERVISTA ENRICA ONORATI

Quali sono state le principali azioni del suo Assessorato intraprese durante l’emergenza Covid-19?

Abbiamo attuato dal mese di marzo una serie di pacchetti complementari che fanno parte di “Regione Vicina” nel quale anche l’Assessorato all’Agricoltura e all’Ambiente ha dato il suo apporto. Procedure di semplificazione amministrative, front office per imprese e cittadini del Lazio, con proroghe e iter nuovi in questa emergenza. Con una misura assegnata nell’operatività alla nostra agenzia Arsial attraverso il bando (p)ORTO SICURO, abbiamo tentato di dare una risposta a quell’innalzamento che Ismea ha conteggiato 160% in più, ovvero la vendita online di cibo e prodotti di qualità. Abbiamo sostenuto con p(ORTO SICURO) il cibo di qualità all’interno delle tavole e delle filiere del Lazio. Stiamo lavorando per permettere ad Arsial di sostenere con sempre più risorse le imprese in questo momento difficile. Per il turismo anche per la parte agriturismo, campeggio e chi fornisce ospitalità, abbiamo messo a disposizione dei voucher di liquidità per permettere una restituzione di risorse in fondo perduto per la ripartenza anche in quel settore. 

Rifiuti, dopo il successo del Tevere la barriera mangiaplastica arriverà anche sull’Aniene

Per quanto riguarda la sua delega all’Ambiente, sappiamo che i parchi sono stati e sono al centro di una serie di iniziative cominciate proprio durante il lockdown. 

Nel periodo di isolamento abbiamo lanciato sui canali social #iparchiacasatua che da marzo ad oggi ha permesso di vivere i parchi in un modo diverso, restando a casa, con tanti appuntamenti, virtual tour, mostre fotografiche. Abbiamo scoperto in questo periodo di isolamento più che mai quanto sia importante come viviamo i nostri parchi e il nostro ambiente naturale. Tra i passi successivi, in parallelismo con le varie fasi di questa emergenza, sono stati stanziati 3 milioni di euro, la metà dei quali destinata alle aree protette. Restano #iparchiacasatua per chi ancora non può muoversi ma partiranno una serie di iniziative per vivere i parchi del Lazio con attività per le famiglie. Tutte le informazioni sui nostri siti: visitlazio.com, parchilazio.it,regione.lazio.it. Un pacchetto parchi e famiglie anche  per avvicinare i cittadini alle tipicità di ciascun territorio della Regione Lazio.

Moria pesci nel Tevere, l’esito dei test: pesticidi e mancanza d’ossigeno

In cosa consiste il Progetto Ossigeno?

Il progetto Ossigeno  è stato lanciato un anno fa e ora non si ferma: piantumare alberi, 6 milioni, ognuno dedicato ad ogni cittadino della nostra Regione. 12 mlioni di euro permetteranno di avviare questo progetto, alcuni sono stati già piantati prima del lockdown. Ossigeno è parte integrante di un progetto più ambizioso  Lazio Green, lanciato con il presidente Zingaretti, una serie di azioni che ognuno, ogni istituzione e parte politica può fare. La pandemia ci ha fatto capire anche  che l’intera collettività si salva attraverso la tutela dell’ambiente. Il progetto Ossigeno continua e con ancora più risorse. 

(Visited 20 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago