Attualità

Regina Elisabetta: “Sono colpita dall’impegno dei giovani”. E parla di ambiente nel discorso di Natale

Condividi

La Regina Elisabetta II ha parlato di ambiente nei consueti auguri di Natale che la famiglia reale rivolge a tutti gli abitanti del Regno Unito.

La Regina Elisabetta II quest’anno ha messo l’ambiente al centro del suo discorso di auguri di Natale. La Regina ha spiegato di essere rimasta molto impressionata dal dinamismo mostrato dai giovani nella lotta ai cambiamenti climatici.

Regno Unito, ambiente al centro del discorso della Regina Elisabetta

“La sfida che molte persone stanno affrontando oggi può essere diversa da quella affrontata dalla mia generazione”, ha detto la Regina. Durante la sua adolescenza ha vissuto la Seconda Guerra Mondiale “ma sono molto colpita da come i giovani siano riusciti ad attirare l’attenzione del mondo su un tema come la protezione dell’ambiente e i cambiamenti climatici”.

Elezioni Regno Unito, vittoria Johnson: “Brexit senza se e senza ma”

La regina ha fatto riferimento a Greta Thunberg, la sedicenne svedese che nel corso dell’anno è diventata il volto della protesta contro i cambiamenti climatici, spingendo milioni di giovani in tutto il mondo a scendere in piazza per protestare contro l’atteggiamento passivo dei governi nei confronti della protezione ambientale.

Greta nel 2019 è stata nominata “persona dell’anno” dalla rivista Time, oltre ad altri premi prestigiosi. La giovane attivista è stata anche nominata per il premio Nobel per la pace, vinto da Abiy Ahmed Ali, Primo ministro etiope.

Greta Thunberg, un 2019 green all’insegna del “potere della gioventù”

Il principe Charles è stato per decenni attivo nel campo della protezione ambientale, venendo spesso criticato dai tabloid britannici.

(Visited 336 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago