Home Attualità Carlo III, la proclamazione del re ambientalista. Il suo primo discorso ecologista...

Carlo III, la proclamazione del re ambientalista. Il suo primo discorso ecologista risale al 1970

Carlo III, da sempre un paladino della lotta al cambiamento climatico, è stato proclamato re, a meno di 48 ore dalla morte della Regina Elisabetta II. 

Il principe Carlo di Galles è stato proclamato sovrano del Regno Unito e degli altri reami del Commonwealth con il nome Carlo III. La proclamazione è avvenuta al Saint James Palace, l’edificio più antico di Londra, ed è stata per la prima volta nella storia trasmessa in diretta televisiva. L’ultima cerimonia si svolse nel 1952, quando Elisabetta II salì al trono.

La proclamazione è stata preceduta da una dichiarazione letta dalla lord president del Privy Council, Penny Mordaunt. Tutti i presenti alla cerimonia sono vestiti di nero.

L’atto si è concluso con l’invocazione “God save the King“, ripetuta a una voce dai presenti.

A partecipare in platea anche gli ex premier, Boris Johnson, David Cameron, e Gordon Brown. La prima a parlare nella cerimonia e’ stata la presidente del Consiglio di accessione, la parlamentare conservatrice e presidente della Camera dei Comuni, Penny Mordaunt. Il Consiglio di successione è l’istituzione chiamata a certificare nel Regno Unito la successione fra un monarca e un altro, e che si riunisce solo in questa occasione. Buckingham Palace non ha ancora reso noto la data dell’incoronazione del re Carlo III.

Il discorso di Re Carlo III: “Mi impegno per il resto dei miei giorni “

“Per tutti noi mia madre era un esempio di servizio senza egoismi. Il regno di mia madre è stato senza precedenti e dobbiamo dimostrare gratitudine. Sono consapevole della grande eredità, doveri e responsabilità che mi lascia e nell’assumermi queste responsabilità combatterò per seguire l’esempio che è stato di mia madre rispettando i principi costituzionali. Nell’adempiere a questi compiti sarò seguito dal Consiglio del Parlamento. Confermo la mia volontà di continuare la tradizione di pagare le tasse come monarchia e assolvere i compiti che mi sono stati affidati“. Così Carlo III nel corso della sua dichiarazione a St. James’s Palace, residenza reale nel complesso di Buckingham Palace, dove si è riunito l’Accession Council.

E aggiunge: “Sono profondamente incoraggiato dal costante sostegno della mia amata moglie”.

 

Perché Carlo III è il primo re supergreen

Il primo discorso sull’ambiente di re Carlo risale al 19 febbraio 1970.

“Dopo miliardi di anni di evoluzione, la natura è la nostra migliore maestra. Il ripristino del capitale naturale, l’accelerazione delle soluzioni basate sulla natura e lo sfruttamento della bioeconomia circolare saranno fondamentali per i nostri sforzi“, aveva affermato Sua Maestà lo scorso novembre davanti ai leader mondiali riuniti a Glasgow per la Cop 26.

Lo scorso aprile l’ex Principe d’Inghilterra aveva lanciato il suo Manifesto per la moda rigenerativa”, così da rivoluzionare il settore del fashion in chiave sostenibile.

Dal suo primo discorso sull’ambiente, re Carlo non ha mai smesso di lottare per il pianeta. A Davos nel 2020 al World Economic Forum, ha lanciato l’allarme sull’emergenza del surriscaldamento globale e  del cambiamento climatico dicendo cheIl mondo rischia una catastrofe di cui siamo noi stessi gli artefici”.

In quella stessa occasione re Carlo III aveva voluto incontrare la giovane attivista svedese Greta Thunberg per discutere dell’emergenza climatica.

Tutti i meme sul web per salutare la Regina Elisabetta.