Eventi

Presentati i dati del rapporto Eco-Media 2020. Premio categoria TV “Giornalisti per la sostenibilità” al direttore Stefano Zago

Condividi

Pentapolis Onlus, in collaborazione con l’Istituto per la Formazione al Giornalismo di Urbino ha illustrato nel corso di un webinar i dati  del Rapporto Eco-media 2020. Conferito anche il 7° premio “Giornalisti per la Sostenibilità”. Per la categoria TV premiato il direttore di TeleAmbiente, Stefano Zago. 


Pentapolis Onlus, in collaborazione con l’Istituto per la Formazione al Giornalismo di Urbino, illustrerà tutti i dati sulla copertura delle notizie ambientali da parte dei principali media italiani, compreso il web, contenuti nel Rapporto Eco-Media 2020. A seguire verrà conferito il 7° premio “Giornalisti per la Sostenibilità” ai professionisti che si sono distinti per un’attenta e puntuale divulgazione.

Vari i canali su cui si potrà seguire il live webinar. Oltre al sito web e alla pagina Facebook di Eco in Città, sarà trasmessa la diretta streaming sui siti internet e le pagine social dei partner: Askanews, Teleambiente, Sapereambiente, ASviS, Fondazione UniVerde, Italian Climate Network, Global Compact Network Italia, Federazione italiana media ambientali, Il Ducato.

In programma interventi di ospiti ed esperti autorevoli: dopo i saluti di Stefania Divertito, Portavoce Ministro dell’Ambiente e Roberto Morabito, Direttore sostenibilità Enea seguiranno le relazioni introduttive di Fabrizio Carotti, Direttore Generale FIEG-Federazione Italiana Editori Giornali e Carlo Verna, Presidente Consiglio Nazionale Ordine Giornalisti.

Italia smART Community, verso una società digitale e sostenibile per i beni culturali e il turismo

Enrico Giovannini, Portavoce ASviS-Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile e Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente Fondazione UniVerde terranno lectures su “Agenda 2030 – scenari italiani”.

Sulla crisi climatica interverranno Walter Ganapini, Membro Onorario Comitato Scientifico Agenzia Europea per l’Ambiente e Serena Giacomin, Presidente Italian Climate Network. Seguirà un focus sulla politica e sull’informazione ambientale con Angelo Bonelli, Coordinatore nazionale Verdi e Annalisa Corrado, Co-Portavoce Green Italia.

In programma, poi, una tavola rotonda su “Società benefit, sostenibilità e mainstream” con Daniela Bernacchi, Segretario generale Global Compact Network Italia, Paolo Di Cesare, Co-Founder Nativa – B Lab Italia, Antonio Ferro, Presidente Extra Comunicazione e Letizia Palmisano, Federazione Italiana Media Ambientali.

Lella Mazzoli, Direttore dell’Istituto per la Formazione al Giornalismo di Urbino e Massimiliano Pontillo, Direttore Rapporto Eco-Media presenteranno, quindi, i dati del Rapporto Eco-Media 2020. Infine per la sezione “Le aziende raccontano” Andrea Di Stefano, Direttore progetti speciali Novamont, Cecilia Ferranti, Direttore comunicazione Enel Italia e Roberto Giovannini, Responsabile Sostenibilità Terna.

A chiusura della mattinata moderata da Gianni Todini, Vice Direttore Askanews, Marzia Fiordaliso, Segretario generale Pentapolis Onlus, consegnerà il Premio “Giornalisti per la Sostenibilità”.

Rapporto ECOMEDIA , solo il 9%& delle notizie nei tg italiani parla di ambiente 

OSA – Osservatorio sostenibilità e ambiente nei media vuole promuovere e svolgere attività di studio, analisi, ricerca e monitoraggio dell’informazione ambientale, soprattutto tra i grandi media italiani. Intende inoltre incentivare una filiera produttiva green di settore, cercando così di arrivare ad un prodotto finale “a impatto zero”.

Il Comitato Scientifico, composto da personalità primarie a livello nazionale, ha il compito di supervisione: Alfonso Cauteruccio (Greenaccord), Marco Fratoddi (Federazione Italiana Media Ambientali), Marco Frey (Fondazione Global Compact Italia), Walter Ganapini (Agenzia Europea per l’Ambiente), Enrico Giovannini (ASviS) Stefano Laporta (Ispra), Roberto Morabito (Enea), Alfonso Pecoraro Scanio (Fondazione UniVerde), Riccardo Valentini (Fondazione Cambiamenti Climatici).

Il progetto, promosso da Pentapolis Onlus ed Eco in Città, insieme al supporto scientifico dell’Istituto per la Formazione al Giornalismo di Urbino, si avvale dell’adesione del Presidente della Repubblica; della collaborazione con la Federazione Italiana Media Ambientali e l’Ordine dei Giornalisti; del patrocinio di Ministero dell’Ambiente, Enea e Ispra; della partecipazione di Cittadinanzattiva, Csr Manager Network, Fondazione Global Compact Network Italia, Fondazione UniVerde e Greenaccord; del sostegno di Novamont e Terna; del contributo di Adriatica Oli; partner tecnico Industria Grafica Umbra.

(Visited 126 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago