Breaking News

PROGETTO WEACT³. PATRIMONIO ARTISTICO. AGIRE INSIEME, È POSSIBILE

Condividi

Progetto WeACT³. Alla Sala dei Marmi di Palazzo Barberini in Roma, la presentazione del progetto WeACT³- Agire insieme. La Tecnologia Arte, Cultura, Turismo, Territorio.

Un’iniziativa sulla collaborazione tra enti pubblici e aziende private per la valorizzazione del patrimonio artistico nazionale, partendo da una delle eccellenze della capitale, la Galleria Nazionale dell’arte Antica di Palazzo Barberini e Galleria Corsini. In occasione della iniziativa, presenti Flaminia Gennaro Sartori, direttrice della Galleria d’arte antica, Gianni Letta presidente di “Civita”, e il ministro Franceschini che ha concluso i lavori, è stato firmato l’accordo tra il Museo e undici, tra imprese ed enti associati (Avvenia, Consorzio Glossa, Data Management PA, Enea, Ericsson, Gruppo DAB, Logotel, Mastercard, Oracle, Vodafone e Wind Tre) coordinate dall’associazione Civita, organizzazione no profit, con oltre 160 imprese associate, per la promozione della cultura.

Questo innovativo modello di collaborazione tra pubblico e privato, che ha ispirato lo slogan Agire insieme, si pone degli obbiettivi che vanno oltre le semplici iniziative di restauro, proponendo invece soluzioni tecnologiche e innovative per valorizzsre il patrimonio artistico ma anche a richiamare un pubblico più vasto, due cose che la Gennari Santori ha sottolineato durante il suo intervento. .

Le iniziative vanno dal controllo dei consumi elettrici e la sicurezza, fino alla realizzazione di un sistema di database elettronico per le opere musealizzate. In programma anche la realizzazione di una App dedicata alla Galleria Corsini, l’ampliamento dei servizi di pagamento digitali e di mobile ticketing e uno straordinario intervento di digitalizzazione della volta di Pietro da Cortona a Palazzo Barberini, progetto a carico dell’Enea, per il quale verrà utilizzato un prototipo di laser scanner ad alta risoluzione a colori operante da remoto che permetterà di ottenere un modello 3D dell’opera.
Infine in conclusione il ministro Dario Franceschini che dopo aver sottolineato l’impegno nella ricerca di un punto d’incontro tra il pubblico e il privato nella gestione e nella valorizzazione del patrimonio artistico ovviamente “lavorando insieme”.

(Visited 131 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago