AttualitàEventi

Pride 2021, la manifestazione torna in piazza. Il 26 giugno a Roma e Milano

Condividi

I colori dell’arcobaleno illuminano Palazzo Marino in occasione del Milano Pride 2021. Dal 23 al 26 giugno, dal tramonto all’alba, i sei colori della bandiera arcobaleno accenderanno la facciata della sede del Comune di Milano per mostrare il sostegno dell’amministrazione comunale alla comunità Lgbtiqa+ milanese.

A dimostrazione della propria vicinanza alla “Milano Pride Week – Milano Pride 2021”, l’amministrazione comunale  ha deciso di patrocinare alcune delle iniziative in programma, come gli eventi organizzati giovedì 24 e venerdì 25 giugno in piazza Francesca Romana (dalle ore 18 alle 23.30), all’Arco della Pace (dalle 18 alle 23.30) e in Largo Bellintani (dalle 18 alle 21), nell’ambito dell’iniziativa “Pride Square”.

L’iniziativa, è stata resa possibile grazie al supporto di cinque aziende del tech (Ebay, Facebook, Google, Spotify, Tik Tok) che promuoveranno e sosterranno anche le attività di Casa Arcobaleno: un ambiente protetto che accoglie i giovani discriminati dalle famiglie di origine per il loro orientamento sessuale, l’identità di genere o per il percorso di transizione avviato.

L’evento conclusivo, che si terrà sabato 26 giugno dalle 16 alle 21, culminerà in una manifestazione stanziale di piazza, all’Arco della Pace, in luogo della tradizionale parata, dove arriveranno, intorno alle ore 18, i partecipanti alla Biciclettata Arcobaleno.

L’Unesco: “La Grande Barriera Corallina in Australia è in pericolo”. Ma il governo continua a sottovalutare il problema

Il 26 giugno tornerà in piazza anche il Roma Pride.

L’appuntamento è per sabato 26 giugno alle ore 17, a piazza Vittorio Emanuele (metro A).

Sfileremo con i nostri corpi, con tutto l’orgoglio e l’entusiasmo che ci accompagna fino a Piazza della Repubblica – si legge sulla pagina Facebook della parata stessa – nel rispetto della normativa vigente, non ci saranno i carri né mezzi a motore, resta obbligatorio l’uso della mascherina e il rispetto del distanziamento. Ognun* di noi è responsabile della buona riuscita della manifestazione. Facciamo la differenza!”

Un sabato rainbow e partecipato per le ‘due capitali d’Italia’, per rispondere anche all’ultimo sconsiderato e inaccettabile attacco della Santa Sede al DDL Zan, il disegno di legge contro l’omotransfobia.

Il Vaticano ha chiesto al Governo italiano di modificare il Ddl Zan, ora in Commissione Giustizia al Senato, perché “violerebbe in alcuni contenuti l’accordo di revisione del concordato”.

Moda, “Adotta il rosa”: a Roma la sfilata dei brand ecosostenibili

Tutte le date del Pride Month:

Date già confermate

  • 26 giugno 2021. Milano Pride 2021Pagina Facebook
  • 26 giugno 2021. Roma Pride 2021 Abruzzo Pride 2021Pagina Facebook  
  • 26 giugno 2021. Abruzzo Pride 2021. Pagina Facebook
  • 26 giugno 2021. Martina Franca Pride 2021. Pagina Ufficiale
  • 26 giugno 2021. Marche Pride – Ancona Pride 2021. Pagina Facebook
  • 27 giugno 2021. Toscana Pride 2021. (eventi diffusi fra Arezzo Pride 2021, Firenze Pride 2021, Livorno Pride 2021, Pisa Pride 2021, Pistoia Pride 2021 e Siena Pride 2021). Pagina Facebook
  • 1-11 luglio 2021. Alba Pride 2021 – Prospettive Alba LGBTIQA+ Festival. Pagina Facebook
  • 3 luglio 2021. Mediterranean Pride Napoli 2021. Pagina Facebook
  • 3 luglio 2021. Bologna Pride 2021 – Rivolta Pride. Pagina Facebook
  • 3 luglio 2021. Brianza Pride 2021. Monza Pride 2021Pagina Facebook
  • 3 luglio 2021. Verona Pride 2021Pagina Facebook
  • 24 luglio 2021. Rimini Pride 2021Pagina Facebook
  • 31 luglio 2021. Mantova Pride 2021. Pagina Facebook. (eventi anche il 31 luglio e il Primo agosto)
  • 21 agosto 2021. Salento Pride 2021. Brindisi Pride 2021Pagina Facebook
  • 4 settembre 2021. Friuli Venezia Giulia Pride 2021Gorizia Pride 2021Pagina Facebook
  • 4 settembre 2021. Catania Pride 2021. Pagina Facebook
  • Fine estate – inizio autunno. Taranto Pride 2021Pagina Facebook
(Visited 495 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago