Attualità

Oceano, il Presidente delle Seychelles e l’ appello ai governi dal sommergibile VIDEO

Condividi

Il Presidente delle Seychelles lancia un messaggio dalle profondità dell’Oceano Indiano: “Le politiche per proteggere l’oceano sono la via da seguire. Il tempo stringe, bisogna agire”.

Plastica e infradito, dal Kenya la barca “FlipFlopi dhow” VIDEO

Help the Ocean, il grido d’allarme dell’artista Maria Cristina Finucci

Il suo appello arriva in un video, realizzato all’interno del sommergibile, nelle profondità dell’Oceano Indiano,  durante una spedizione scientifica britannica. Faure si rivolge ai politici e ai governi per sensibilizzare sulla necessità di intraprendere politiche di conservazione e di salvaguardia a protezione dell’ oceano. “Quello che ho visto qui oggi – dice parlando dal sottomarino – da dove mi trovo a 124 metri di profondità, dimostra una sola cosa: le politiche di conservazione e di salvaguardia per proteggere l’oceano sono la via da seguire“.

North Sails e la battaglia contro la plastica nell’oceano. VIDEO

Rifiuti plastici nell’oceano, una nuova tecnica per tracciarli dallo spazio

E, ammonendo i suoi omologhi, continua: “Noi governi, non dobbiamo solo fare discorsi, ma avere delle strategie politiche da porre in essere: dei Piani speciali  per il mare. Questa è la via da seguire”, perché “il tempo stringe e bisogna agire”.

(Visited 51 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago