AttualitàCulturaGood News

Premio Nobel per la Pace, vincono i giornalisti Maria Ressa e Dmitry Muratov

Condividi

Il Premio Nobel per la Pace 2021 è stato assegnato a due giornalisti. Ecco chi sono la filippina Maria Ressa ed il russo Dmitry Muratov, premiati per il loro impegno per la libertà di espressione.

Il Premio Nobel per la Pace 2021 assegnato a due giornalisti: si tratta della filippina Maria Ressa e del russo Dmitry Muratov. I due sono stati premiati per il loro impegno “per salvaguardare la libertà di espressione, che è una condizione preliminare per la democrazia e una pace duratura“. Lo ha annunciato Berit Reiss-Andersen, presidente del Comitato norvegese per il Nobel.

 

 

 

Maria Ressa, cittadina filippina naturalizzata statunitense, è la cofondatrice del sito Rappler, che si è occupato di diverse inchieste, tra cui quelle sull’operato del presidente delle Filippine, Rodrigo Duterte, specialmente per quanto riguarda la sanguinosa ‘guerra alla droga’. La giornalista, una volta appresa la notizia, ha dichiarato: “Questo premio ci dà forza per continuare la lotta per la verità. Il Governo di Manila non sarà contento ma la nostra è una battaglia per la verità, che non esiste senza giornalisti. La liberà di stampa e di espressione riguarda tutte le democrazie del mondo“. Il Comitato per il Nobel ha spiegato che Maria Ressa “ha usato la libertà di espressione per far luce sull’abuso di potere, l’uso della violenza e il crescente autoritarismo nel suo Paese natale“.

 

Dmitry Muratov è invece il caporedattore di Novaya Gazeta, il giornale d’inchiesta russo per cui scriveva Anna Politkovskaya, la giornalista uccisa nel 2006. Su di lui, il Comitato per il Nobel ha spiegato: “La testata da lui fondata, e di cui è caporedattore da 24 anni, è il giornale più indipendente in Russia, critico nei confronti del potere ma sempre basato su fatti e integrità professionale. Dal 1993 a oggi ha fatto emergere corruzione, violenze, arresti illegali, frodi elettorali, uso di forze militari anche all’estero e le ‘fabbriche di troll’. Nonostante uccisioni e minacce, Muratov non ha mai abbandonato la politica indipendente del giornale e ha sempre difeso la libertà di stampa“.

Nobel per la Chimica a List e MacMillan, Lidia Armelao: “Hanno reso la scienza più green”

A sorpresa, parole di elogio (e probabilmente di circostanza) verso Muratov sono arrivate anche dal Cremlino. “Dmitry Muratov lavora costantemente seguendo i suoi ideali. Ha talento e coraggio, ci congratuliamo con lui per questo alto riconoscimento“, spiega Dmitri Peskov, portavoce di Vladimir Putin.

(Visited 24 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago