AttualitàEventiVideo

Premio Internazionale VAS, IX edizione dedicata a Giorgio Nebbia

Condividi

Domenica 26 settembre presso la Villa Fiorentino di Sorrento, si è svolta la IX edizione del Premio Internazionale di Ecologia Verde Ambiente quest’anno dedicato a Giorgio Nebbia, pioniere del movimento ambientalista italiano, scomparso nel 2019.

Negli anni scorsi il premio è andato a personalità come l’ex Procuratore Antimafia Franco Roberti, il magistrato del CSM Antonino Di Matteo, il Presidente della Casa della Carità di Milano Don Virginio Colmegna, il giornalista e conduttore di “Presa Diretta” Riccardo Iacona, l’ex Sindaco di Riace Mimmo Lucano e infine l’ideatore della fortunata trasmissione “Atlantide, Storie di Uomini e di Mondi” di Andrea Purgatori.

 

I premiati di quest’anno: Sigfrido Ranucci, Giornalista Rai – Franco Di Pietro – Ad “Biova Project” Catia Bastioli, Ad Novamont – Domenico Vivino, Presidente Coop. Nido di Seta Mariasole Bianco, Biologa marina – Alexandra Geese, Deputata Verde Europea Paolo Vineis, Epidemiologo – Roberta Bigiarelli – Attrice e autrice Luigi Ottani, Giornalista fotografo – Domenico Gallo, Magistrato Barbara Suzzi, Presidente Comitato Fibromialgici Uniti – Luciano Santoianni – Avvocato Maria De Biase, Docente Istituto Omnicomprensivo di Torre Orsaia. Maria Gemma Bendori, Presidente Associazione Autonoma per la Biennale Arte Fabbrile Giuseppe Pelle – Coordinatore circolo Vas Locri – Luigi Di Prisco – Presidente Consiglio Comunale di Sorrento Tuttocalor di Ruggiero Srl – Impresa ecosostenibile Interviste a: Stefano Zuppello, Presidente VAS Mariasole Bianco, Biologa marina e pres. Worldrise Maria De Biase, Preside IC Santa Marina Policastro Loredana De Petris, Senatrice Guido Pollice, Presidente onorario Vas.

 

(Visited 42 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago