Riciclo e Riuso

Plastica sospesa, l’installazione che denuncia gli sprechi e le cattive abitudini alimentari

Condividi

Bottiglie di plastica di sospesa nell’atrio del Brookfield Place di New York. L’opera di Jean Shin denuncia l’inquinamento da plastica nei mari ma anche le cattive abitudini alimentari del popolo americano.

Si chiama Floating MAiZE ed è l’ultima installazione dell’artista americana Jean Shin, all’interno del Winter Garden del Brookfield Place di New York.

Inquinamento, il Kenya vieta la plastica monouso nelle riserve protette

L’installazione più di 7.000 bottiglie in plastica di Mountain Dew soda, è sospesa nell’atrio e grazie alla luce che entra dalle ampie vetrate crea un particolare gioco di colori. Parte delle bottiglie di cui si serve l’installazione provengono da Sure We Can, un’organizzazione di riciclaggio no-profit che si trova a Brooklyn, quartiere dove abita l’artista.

Seguendo la catena alimentare dalla pratica agricola su scala industriale che produce mais in America che finisce per essere consumato come sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio in soda e altri alimenti trasformati, servito in materie plastiche che diventano inquinanti dannosi nei nostri oceani“, scrive l’artista su Instagram .

L’opera è infatti una critica non solo agli sprechi e all’utilizzo della plastica che finisce nei nostri oceani, ma anche alle sbagliate abitudini alimentari del popolo americano.

Elefante morto a causa di sacchetti di plastica: erano nel suo stomaco

Uso oggetti e detriti di uso quotidiano che sono spesso trascurati o obsoleti per trasformarli in installazioni su larga scala. Il ciclo di vita e l’accumulo di questi oggetti di consumo hanno un enorme impatto ambientale. Sono interessata alla provenienza di questi materiali e dove finiscono“, spiega l’artista. 

“Floating MAiZE” sarà in mostra fino al 30 agosto al Winter Garden a Brookfield Place.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Honoring 50 years of #earthday2020 #climateaction in the digital landscape. Please join me this Wed April 22nd at 1 pm for my first Instagram Live Q&A. Repost @bfplny We are thrilled to announce that we will be featuring our first ever Instagram Live Q&A on April 22nd with nationally recognized artist, @jean.shin Her work has been widely exhibited in over 150 major museums and cultural institutions, including @TheMuseumOfModernArt, the @BrooklynMuseum, the @AmericanArt museum, and soon #BFPL! Later this year, Jean will be bringing her sustainable Floating MAiZE to the Winter Garden reusing plastic bottles from her previous work. Save the date and tune in to hear more about her inspiration and work. 📷 John Schultz

Un post condiviso da Jean Shin (@jean.shin) in data:

(Visited 28 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago