Riciclo e RiusoRifiuti

Plastica, Sir David Attemborough presenta un impianto capace di riciclare qualsiasi materiale

Condividi

Sta sorgendo in Inghilterra un futuristico impianto capace di riciclare qualsiasi tipo di plastica, promosso tra gli altri dal famoso naturalista Sir David Attemborough.

Un nuovo impianto di riciclaggio in costruzione in Inghilterra dispone di tecnologie in grado di scomporre qualsiasi tipo di polimero plastico nei suoi elementi costitutivi per il riciclaggio.

Secondo Forbes, il regista di fauna selvatica Sir David Attenborough è apparso in un video insieme ad altri naturalisti e ai proprietari del nuovo impianto che utilizza il vapore surriscaldato per cancellare i legami chimici che tengono insieme i monomeri.

Rotte della plastica, in che modo questi rifiuti si radunano in enormi isole galleggianti

Di proprietà di Mura Technology, il processo è noto come HydroPRS ed è particolarmente speciale per la sua capacità di abbattere la plastica normalmente destinata alle discariche o all’incenerimento. Può persino rimuovere materiale biologico come gli avanzi di cibo attaccati alla plastica, un aspetto che a volte può impedire che la plastica venga riciclata, invece di essere utilizzata per alimentare le caldaie che alimentano il riciclaggio.

Ciò che resta sono oli e prodotti chimici pronti per essere rivenduti ai produttori per trasformarli in nuovi prodotti.

“La cosa così tragica dell’inquinamento da plastica è che è totalmente inutile, dice Attenborough nel video, pubblicato dalla società di riciclaggio del Regno Unito Mura Technology. “La plastica nei nostri oceani non avrebbe mai dovuto trovare la sua strada fin lì”.

L’inquinamento da plastica è un problema enorme e ci sono tonnellate di tecnologie intelligenti, molte delle quali emergenti, per il riciclaggio e la biodegradazione della plastica.


Inoltre, la plastica viene estratta dai fiumi e dall’oceano con progetti sempre più intelligenti e organizzazioni impegnate. Eppure il problema è destinato a peggiorare per gli oceani, poiché un numero sempre maggiore di paesi in via di sviluppo entra nella prosperità e nella sicurezza della vita moderna ad alto consumo.

Plastica, arriva la barca a vela che pulisce acqua e fondali marini dai rifiuti VIDEO

Mura afferma che i materiali prodotti durante il loro processo di riciclaggio possono essere riutilizzati più e più volte senza mai diventare chimicamente instabili, e quindi non sorprende quindi che il governo britannico stia sostenendo il progetto fino in fondo mentre lo stabilimento di Teesside, in Inghilterra, sale a 1.000.000 tonnellate di riciclaggio di plastica all’anno.

Il governo si impegna sia a reprimere gli inaccettabili rifiuti di plastica che danneggiano il nostro ambiente, sia a garantire che più materiali possano essere riutilizzati invece di essere gettati via“, ha affermato Rebecca Pow, sottosegretario di stato del Regno Unito per il Dipartimento per l’ambiente, l’alimentazione e Affari rurali.

 

 

 

(Visited 25 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago