Attualità

Plastica, protocollo Ministero dell’Ambiente-Coni per uno sport plastic free

Condividi

Plastica. Lo sport diventa plastic free.

Ministero dell’Ambiente e Comitato Olimpico Nazionale Italiano firmano un protocollo d’Intesa per promuovere iniziative di sensibilizzazione su temi ambientali e sviluppo sostenibile.

Tutto lo sport italiano diventa #PlasticFree.Una vera rivoluzione: altre tonnellate di plastica in meno prodotte.Ecco come

Pubblicato da Sergio Costa su Mercoledì 17 aprile 2019

A siglare il Protocollo, il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa, il Presidente del Coni, Giovanni Malagò e l’Amministratore Delegato di Sport e salute spa Alberto Miglietta.

Plastica, 1 tonnellata di rifiuti raccolta dal Mar Tirreno. Dati iniziativa “Fishing For Litter”

Saranno investiti “oltre 1,5 milioni di euro – ha dichiarato il Ministro Costa – e le nostre conoscenze tecniche per trasformare lo sport nel miglior testimonial ecologico e plastic free”.

“Questo accordo segna un salto di qualità nella valorizzazione della natura e della diffusione delle buone pratiche ecologiste e specificatamente plastic free su cui tanto stiamo lavorando – si legge ancora nella nota del Ministro – se pensiamo alle immense potenzialità dello sport e alla grande passione e coinvolgimento che diffonde dai giovanissimi agli adulti, possiamo renderci conto che questo protocollo ci permetterà di compiere un cambiamento potenziale di sensibilità in milioni di italiani”.

Mare, sos pesci: non crescono perchè si nutrono di microplastica

Si tratta – ha rilevato infine Costa –  di “un binomio vincente, che significa diffusione di cultura sportiva e ambientale che da oggi si rafforza con l’avvio di una programmazione e condivisione delle conoscenze. Per questo abbiamo investito oltre 1,5 milioni di euro che serviranno ad avviare un percorso comune, della durata di cinque anni, che spero si trasformi in una collaborazione continua tra mondo dell’ambiente e dello sport”.

Il Coni (e la sua società di organizzazione eventi) si impegnano a promuovere una serie di iniziative tra cui la sensibilizzazione ai temi legati agli obiettivi della Agenda 2030 sullo Sviluppo sostenibile.

Greenpeace e il mostro di plastica davanti alla fabbrica Nestlé VIDEO

“Se c’è una persona che da sempre lotta per migliorare la vita migliorando l’ambiente è proprio il Ministro Costa – ha esordito Malagò, aprendo la cerimonia svoltasi nel Salone d’Onore – sono felice che oggi inauguri la sua prima visita al CONI con questo protocollo firmato congiuntamente con Sport e salute. Il nostro mondo è estremamente attento a questo tema. Sono stati fatti grossi passi in avanti perché lo sport e la tutela ambiente sono totalmente sovrapposti”.

“Questo protocollo – ha aggiunto Malagò – è una cosa concreta non è di facciata. Nelle scorse settimane abbiamo avuto la visita della Commissione CIO e uno dei capisaldi del lavoro preparato era fondato sul rispetto dell’ambiente e la salvaguardia territori. Una cosa particolarmente apprezzata dal CIO è che questa candidatura ha oltre l’80% degli impianti esistenti, che saranno riqualificati. Sono quindi molto orgoglioso di siglare questo meraviglioso protocollo”.

(Visited 216 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago