Un gelato in cambio di una bottiglia: arriva l’iniziativa contro la plastica sulle spiagge

In Sardegna chi ricicla una bottiglia di plastica otterrà in cambio un gelato in riva al mare. “Con questa iniziativa vogliamo promuovere tra i nostri partner e i nostri consumatori il rispetto dell’ambiente”, spiega Marcello Muntoni, fondatore di Bolmea, azienda sarda di gelati.

Contro la plastica sulle spiagge e mari italiani, durante tutta la settimana dal 12 al 18 agosto, dalle 18 alle 20, all’orario dell’aperitivo, si potrà chiedere nelle cinque spiagge aderenti all’iniziativa un secchiello nel quale raccogliere i rifiuti prodotti o trovati sulla spiaggia.

Stop alle bottiglie di plastica: solo materiali sostenibili all’aeroporto di San Francisco

Una volta riempito, il secchiello dovrà essere restituito e tutti i rifiuti saranno differenziati e pronti per essere riciclati. Con questo semplice gesto si vincerà la “coppetta del riciclo”, colma di gelato dell’azienda sarda Bolmea, con tre gusti a scelta.

“Con questa iniziativa vogliamo promuovere tra i nostri partner e i nostri consumatori il rispetto dell’ambiente e del nostro territorio da cui ogni giorno raccogliamo le migliori materie prime per i nostri prodotti – spiega Marcello Muntoni, fondatore di Bolmea – i nostri gelati, infatti, sono realizzati utilizzando come ingredienti solo eccellenze territoriali e il nostro packaging è realizzato totalmente in cartone alimentare riciclabile”.

Un libro in cambio di una bottiglia di plastica: il libraio che lotta per l’ambiente

Ecco i litorali coinvolti:

  • spiaggia San Pietro a Valledoria presso il Chiosco l’Onda;
  • spiaggia Li Feruli a Trinità d’Agulto presso il chiosco La Rena;
  • spiaggia Ira di Porto Rotondo presso il Chiosco Ale Summer;
  • spiaggia Terza Spiaggia a Porto Istana presso il Bar Atacama;
  • spiaggia di Baia Cea Tortolì presso il Chiosco Mari di Cea.

Bioplastica biodegrabile e compostabile negli stabilimenti. Ecco il primo lido in Italia

Secondo l’ultimo report del WWF, ogni giorno finiscono 90 tonnellate di rifiuti plastici con un aumento medio del 30% nella stagione estiva. Dopo i divieti imposti dai comuni, ora sono i privati a investire sui litorali più puliti:

(Visited 40 times, 1 visits today)

Leggi anche

Diventa Green!