Plastica, “Vita sott’acqua”. Il Carnevale al Bioparco di Roma

Plastica. 8 milioni di tonnellate di plastica finiscono ogni anno negli Oceani e stanno soffocando sempre più gli ecosistemi marini.

Recenti ricerche hanno inoltre evidenziato che il 90% degli uccelli marini ha frammenti di plastica nello stomaco e che nel 2050 questa percentuale salirà al 99%.

Sono tante le specie che restano vittime della plastica, come le tartarughe marine, che scambiano i sacchetti per meduse o che rimangono intrappolate in reti che creano danni spesso irreversibili.

Plastica, una minaccia per il mare. Ecco le foto vincitrici del concorso Underwater Photographer 2019

Il Mediterraneo, risulta come bacino una delle aree più inquinate: le plastiche costituiscono il 95% di tutti i rifiuti e almeno 134 specie hanno ingerito plastica. Senza un’inversione di rotta entro il 2050 negli oceani sarà presente più plastica che pesci.

Plastica, Alex Bellini comincia il suo viaggio lungo i 10 fiumi più inquinati del mondo

Un’emergenza globale ha bisogno di risposte globali, per questo il WWF ha lanciato una Petizione a livello mondiale #StopPlasticPollution per chiedere un accordo capace di fermare entro il 2030 la dispersione di plastica in mare.

Per sensibilizzare i cittadini su questa tematica, in occasione della Giornata mondiale della vita selvatica (World Wildlife Day) – quest’anno a tema ‘l’acqua e i suoi abitanti’ – il Bioparco, in collaborazione con il WWF, ha organizzato per domenica 3 marzo la giornata intitolata ‘Vita sott’acqua’.

Molteplici le attività ludico didattiche rivolte alle famiglie ed è prevista una promozione speciale per chi si presenterà in biglietteria mascherato da animale acquatico.

I bambini fino a 10 anni entreranno gratis, mentre gli adulti avranno diritto all’ingresso a 13 euro (invece di 16 euro).

 

Il programma della giornata:

  • dalle ore 11.00 alle ore 16.00 presso l’area dei pinguini del Capo saranno presenti postazioni tematiche in cui, tra l’altro, sarà simulato il salvataggio di una tartaruga marina, si potrà esaminare la quantità impressionante di plastica realmente rinvenuta nello stomaco di un capodoglio, tra cui 115 bicchieri, 25 sacchetti di plastica, due infradito e molto altro; toccare con mano le microplastiche contenute in molti prodotti di uso quotidiano come dentifrici e scrub per il corpo. E poi, osservare da vicino un rospo comune, specie che frequenta gli ecosistemi di acqua dolce, per comprendere quanto la sua pelle sia sensibile all’inquinamento ambientale e perché.
  • alle ore 12.00 si svolgerà un incontro speciale con i guardiani del reparto uccelli per saperne di più sul gruppo pinguini del Capo del Bioparco.
  • alle ore 11.30 e alle ore 14.30, presso l’Oasi del lago sarà messo in scena un divertente spettacolo ricco di spunti e prove di abilità per scoprire i segreti del mondo marino e sui tanti animali che lo popolano, ma soprattutto per scoprire quali siano le minacce e come proteggerlo.

Previste infine, postazioni di face painting per tutti, per trasformarsi nel proprio animale o personaggio preferito.

Il tutto in compagnia dei clown del Bioparco che intratterranno i visitatori con giochi in tema con la giornata.

 

 

 

 

(Visited 37 times, 1 visits today)

Leggi anche

Diretta Live
Diventa Green!