Plastica, basta giochi nell’happy meal. Due bambine contro McDonald’s e Burger King

Plastica. “Ci piace mangiare al Burger King e al McDonald’s, ma con i giocattoli di plastica dei loro menù alcuni bambini non ci giocano per più di cinque minuti. Finiscono così per essere gettati via, inquinando i nostri oceani e estinguendo la nostra fauna selvatica”.

Sono queste le motivazioni che hanno spinto due bambine inglesi, Ella e Caitlin di 9 e 7 anni a fare una petizione su Change.Org per chiedere che le due catene di fast food smettano di regalare nei menù per i più piccoli questi giocattoli.

Dolcenera e Greenpeace insieme per difendere il mare dalla plastica VIDEO

“Dopo aver imparato tanto sull’ambiente e l’inquinamento a scuola, vogliamo fare tutto il possibile per aiutare – scrivono nella petizione – abbiamo distribuito poster per la salvezza del nostro pianeta su tutte le finestre di casa nostra e cerchiamo di riciclare il più possibile. Ma vogliamo fare di più e questo è il motivo per cui abbiamo lanciato questa petizione. Non è abbastanza per fare giocattoli di plastica riciclabili: le grandi e ricche aziende non dovrebbero più fabbricare giocattoli di plastica!”.

La loro petizione ha già ottenuto in poco più di nove mesi oltre 342 mila firme, conquistando anche l’attenzione delle autorità britanniche.

Plastica, proteggiamo il mare. Guardia Costiera e Ministero lanciano #PlasticFreeGC

Delfino, altro avvistamento sul litorale romano: aveva una busta di plastica impigliata alla pinna

Lo scorso anno McDonald’s, riferisce il Wall Street Journal, ha creato un gruppo di lavoro per studiare le questioni ambientali legate al suo Happy Meal con l’obiettivo di cercare un modo per produrre i giochi con un solo tipo di plastica, in modo da renderli più facilmente riciclabili, o di utilizzare materiali rinnovabili al posto della plastica.
In Gran Bretagna la società ha annunciato che al posto di due giochini di plastica saranno dati dei libri per un periodo di massimo due mesi, mentre nella seconda parte dell’anno sarà la volta di peluche e giochi da tavola, con una riduzione del 60% della plastica dura rispetto ai primi sei mesi dell’anno.

Una misura – ha specificato McDonald’s – che era stata decisa prima della campagna delle due bimbe.

Anche Burger King ha fatto sapere di essere a lavoro per sviluppare “soluzioni giocattolo alternative“, senza dare ulteriori dettagli.

 

(Visited 73 times, 1 visits today)

Leggi anche

Diventa Green!