Più libri più liberi, editori: “Imprescindibile il contatto col pubblico”

Il 2022 sarà l’ultimo anno in cui la fiera Più libri più liberi si terrà nel mese di dicembre. Ecco perché.

600 espositori ammessi e 100 aspiranti case editrici rimaste fuori per questioni di spazio, sono questi i numeri di Più Libri Più Liberi, la Fiera della piccola e media editoria amata dal pubblico ma contestata dai piccoli librai che lamentano la concorrenza sleale sotto Natale.

Anche per questo il 2022 sarà l’ultimo anno in cui la fiera si terrà a dicembre. Nonostante l’esplosione delle vendite online e del settore degli audiolibri, gli espositori provenienti da tutta Italia rivendicano la necessità di mantenere il contatto con il pubblico in eventi dal vivo.

Articolo precedentePiù Libri Più Liberi, Sgarbi: “Qui c’è la sorgente del piacere”
Articolo successivoModa, quanti vestiti dovremmo acquistare all’anno per essere sostenibili?