Politica

PIF LANCIA APPELLO AL PD: ALLEANZA CON M5S E’ OBBLIGO MORALE

Condividi

Pif lancia un appello al Pd: alleanza con M5S è obbligo morale. Nel giorno in cui Movimento 5 Stelle e Lega convocano rispettivamente le prime assemblee con i nuovi eletti, al Partito Democratico arriva un insolito appello.

A farlo é Pif, pseudonimo di Pierfrancesco Diliberto con un video sulla sua pagina Facebook.
Il regista e conduttore televisivo, ricorda ai dem l’esperienza della scorsa legislatura: Ma avete fatto un governo con Angelino Alfano, con Denis Berdini e il Patto del Nazareno con Berlusconi – dice – per il bene del Paese, non voglio entrare nel merito, avete Pierferdinando Casini. Provate a chiedergli cosa pensa di Totò Cuffaro e poi capite con quale politico vi siete associati. E adesso – continua PIF – fate storie per il Movimento 5 Stelle?
PIF ricorda poi ai dem, come prima delle elezioni fossero gli stessi componenti del Partito Democratico “a invitare a votare Pd anche perché non bisognava lasciare il paese alla destra. Era un pericolo, che è esattamente – sottolinea – il rischio che stiamo correndo ora”.
Il Movimento 5 stelle, come ricorda il regista de “la mafia uccide solo d’estate”, ha varie anime.
“C’è l’anima di Alessandro Di Battista, che mi sembra uno di sinistra deluso dalla sinistra. Di Maio – continua – mi sembra un moderato. Non mi sembra un estremista. Ma C’è anche la Lombardi, che si è candidata alla presidenza della Regione Lazio con lo slogan: “più turisti, meno immigrati“.
Insomma – e’ il succo del ragionamento – fare un’alleanza di governo con il Movimento 5 Stelle “Non penso sia facile, ma dal punto di vista morale, è obbligatorio provarci“.
(Visited 81 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago