In questo numero del Tg Ambiente, realizzato in collaborazione con Italpress: 1) Allarme dell’Onu, sciare a Cortina potrebbe diventare impossibile; 2) Piemonte, A2A investe sulla sostenibilità; 3) I volontari ripuliscono la spiaggia di Posillipo; 4) Antartide, i pinguini a rischio

 

In questo numero del Tg Ambiente, realizzato in collaborazione con Italpress:

1) Allarme dell’Onu, sciare a Cortina potrebbe diventare impossibile: Nei prossimi anni sciare a Cortina d’Ampezzo potrebbe diventare addirittura impossibile. Uno scenario dovuto non solo all’ipotetica assenza di neve, ma anche alla presenza di neve bagnata cioè neve che contiene acqua allo stato liquido e che ha una temperatura di 0 °C o lievemente superiore. Caratteriste che renderanno complicato praticare sci e attività sportive in alta montagna. A lanciare l’allarme è l’Organizzazione meteorologica mondiale, organo delle Nazioni Unite, nel Rapporto “Stato dei servizi climatici 2022” in cui viene mappato il rischio climatico delle Dolomiti nel periodo 2036-2065. Lo studio mostra uno dei possibili effetti legati all’emergenza climatica che comporta l’innalzamento delle temperature e l’intensificazione dei fenomeni meteo intensi. Quello effettuato nella regione alpina è uno stress test nato anche per capire le esigenze di pianificazione per salvaguardare il futuro di questo territorio a vocazione turistica. Per limitare l’aumento della temperatura globale, il report OMM indica che la fornitura di elettricità da fonti di energia pulita “dovrà raddoppiare entro i prossimi otto anni o c’è il rischio che eventi meteorologici più estremi e stress idrico mettano a rischio la nostra sicurezza energetica e a repentaglio le forniture di energia rinnovabile”. Per gli esperti gli investimenti nelle energie rinnovabili devono dunque triplicare entro il 2050 per portare il mondo su una traiettoria di zero netto di emissioni di gas serra entro metà secolo”.

Robot subacquei nel Mar Baltico per valutare i danni ambientali delle falle nel Nord Stream

2) Piemonte, A2A investe sulla sostenibilità: Il Piemonte è un territorio di importanza strategica per A2A. I poli di Chivasso e Cavaglià giocano un ruolo chiave per le attività legate alla transizione energetica e l’economia circolare. Nel 2021 il Gruppo inoltre, ha dato impulso allo sviluppo del territorio distribuendo 111 milioni di euro sotto forma di dividendi, imposte locali, ordini a fornitori, canoni e concessioni e remunerazioni dei dipendenti. È quanto emerge dal bilancio di sostenibilità territoriale del Piemonte, presentato a Biella e che si snoda sul filo di tre parole chiave: pianeta, persone, prosperità.

Crisi energetica, questo inverno sarà più caldo della media. Ma non è affatto una buona notizia. Video

3) I volontari ripuliscono la spiaggia di Posillipo: Un modello innovativo e un esempio di civiltà. A Napoli, giovani disabili e alcuni ragazzi del Centro di Giustizia Minorile hanno ripulito con i volontari di Archeoclub d’Italia, la spiaggia delle Monache a Posillipo.

Oslo vuole diventare la prima città a emissioni zero del mondo. E nel 2023 farà il primo passo

4) Antartide, i pinguini a rischio: A causa dei cambiamenti climatici, i pinguini stanno sparendo. Da un monitoraggio nella stazione di ricerca nei pressi di Mawson è emerso che la popolazione di pinguini che si riproduceva nelle 52 isole vicine è diminuita del 43% in 10 anni. Gli specialisti di uccelli marini hanno esaminato in ciascuna delle isole un tratto di costa di 100 km ogni anno, dal 2010 al 2020, e hanno scoperto che il numero di nidi occupati è sceso da oltre 176 mila a poco più di 99 mila. Che si traduce in un calo di circa 77 mila nidi o 154 mila uccelli nidificanti. Gli studiosi ritengono che il declino della popolazione sia correlato ai cambiamenti ambientali che hanno reso difficile il foraggiamento, ovvero un habitat favorevole per nutrire i piccoli appena nati. Inoltre hanno evidenziato che il declino in quest’area è in netto contrasto con altre popolazioni di pinguini di Adelia nell’Antartide orientale, dove il loro numero è rimasto stabile o in aumento.

Articolo precedenteContinua a crescere l’export dell’agroalimentare Made in Italy – Agrifood Magazine
Articolo successivoGrecia, le spaventose immagini dell’alluvione nell’isola di Creta. Il Video