AttualitàClima

Parchi per il clima, da Minambiente 100 milioni per progetti sostenibili

Condividi

Parchi. Fondi per 100 milioni di euro destinati a progetti improntati alla sostenibilità da realizzare all’interno dei Parchi nazionali.

È l’obiettivo del Programma ‘Parchi per il clima’: la direzione Protezione della natura e del Mare del Ministero dell’Ambiente, attraverso un secondo bando che segue quello lanciato nel giugno del 2019, finanzierà progetti da realizzare nei territori dei Parchi nazionali, per un importo complessivo di 100 milioni di euro, finalizzati in particolare a:

  • interventi per l’adattamento ai cambiamenti climatici;
  • interventi di efficienza energetica del patrimonio immobiliare pubblico nella disponibilità dell’Ente parco nonché degli enti locali rientranti nel territorio del parco, prioritariamente indirizzati agli edifici scolastici pubblici, e realizzazione di impianti di piccola dimensione di produzione di energia da fonti rinnovabili,
  • interventi per la realizzazione di servizi e infrastrutture di mobilità sostenibile;
  • interventi di gestione forestale sostenibile;
  • interventi di innovazione tecnologica per il supporto alla prevenzione e al governo degli incendi boschivi.

La pandemia è “solo un’esercitazione antincendio” per gli effetti dei cambiamenti climatici

“Crediamo fortemente nella necessità di continuare a investire sulla tutela e la valorizzazione dei nostri Parchi nazionali – commenta il Ministro dell’Ambiente, Sergio Costaterritori che custodiscono un enorme patrimonio di biodiversità che va protetto ma allo stesso tempo rilanciato con interventi specifici come quelli previsti dal bando”.

Clima, NASA e ESA useranno i satelliti per studiare insieme lo scoglimento dei ghiacci antartici

Vogliamo rendere l’Italia un ‘Paese parco’ – conclude il Ministro – nel quale la tutela dell’ambiente crea lavoro e benessere”.

 

 

Photo by Leah Kelley from Pexels

(Visited 57 times, 2 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago