Home Attualità Papa Francesco sceglie il green, Fisker realizzaerà la prima papamobile 100% elettrica

Papa Francesco sceglie il green, Fisker realizzaerà la prima papamobile 100% elettrica

Elettrica, materiali eco compatibili e riciclati e tettuccio realizzato con pannelli solari. Sono le caratteristiche della nuova ‘papamobile’ 100% elettrica che Henrik Fisker sta sviluppando per Papa Francesco partendo dalla base del suo SUV Ocean.

“Dopo una storica visita privata con Papa Francesco, la Santa Sede, ci apprestiamo a fare il primo trasporto papale completamente elettrico. Abbiamo in programma di consegnare questa singolare versione della Fisker Ocean a #PopeFrancis il prossimo anno” – si legge nel tweet con cui la Fisker, azienda costruttrice di veicoli elettrici, si è detta oggi pronta a realizzare una versione su misura della Suv Ocean per il Papa.

 

Il CEO e fondatore della casa automobilistica ha deciso di realizzare questa speciale autovettura perché il Papa è “molto attento all’ambiente e all’impatto del cambiamento climatico sulle generazioni future” e prevede di consegnare la speciale one-off nel 2022.

L’asfalto che ricarica i veicoli elettrici senza cavi né colonnine: la sperimentazione arriva in Italia

Il progetto dell’auto è stato presentato al Pontefice, durante udienza privata in Vaticano, proprio dal fondatore Henrik Fisker.

Sul disegno stilizzato a mano, Bergoglio ha posto la sua firma, ‘Franciscus’.

Auto elettriche, la stima: entro il 2027 costeranno meno di quelle a benzina o diesel

“Gli interni – ha poi anticipato Fisker – saranno confezionati con materiali sostenibili di diversa natura, inclusi tappetini realizzati con plastica riciclata derivata da bottiglie raccolte nell’oceano”.

Inoltre, essendo destinata al trasporto del Pontefice in eventi pubblici, la papamobile elettrica avrà un allestimento ad hoc che prevede una grossa cupola di vetro, attraverso la quale il Papa potrà vedere e salutare i fedeli.

Articolo precedenteAccordo Ministero, Regioni e Fnopi per vaccinazioni a domicilio
Articolo successivoModa, anche Valentino diventa Fur Free: dal 2022 addio alle pellicce